Il vescovo Tichon con Florindo Rubettino
7 novembre 2015
Il vescovo Tichon con Florindo Rubettino

Cultura, eventi e spettacoli

Pubblicata l’edizione italiana del best seller Santi di tutti i giorni


È stata salutata da una lunga intervista su Repubblica la pubblicazione dell’edizione italiana del best seller internazionale Santi di tutti i giorni dell’Archimandrita del monastero russo di Sretenskij Tichon Sevkunov, ordinato di recente vescovo ausiliario di Sua Santità Kiril I, patriarca di Mosca e di tutte le Russie.
Il libro esce in Italia proprio nel periodo in cui i lettori del Bel Paese, grazie al Nobel assegnato a Svetlana Aleksievic, vengono invitati a guardare la complessa realtà russa al di là di facili schematizzazioni e semplificazioni giornalistiche.

Anche questo libro, così come i libri dell’Aleksievic, ci invitano ad entrare a fondo nel cuore e nella realtà dello spirito russo, di quella grande anima percorsa da più di mille anni di fede cristiana.
Il libro è un florilegio di storie di ordinaria santità, di persone comuni che scoprono nella loro vita la “rivelazione” di Dio. Ma non sono solo storie edificanti. Dietro questi racconti c’è la grande forza del popolo russo e, soprattutto, la perseveranza della Chiesa Ortodossa nella fede in Cristo, nonostante quasi un secolo di ateismo di stato.
Forse, al di là della notorietà e dell’importanza dell’autore, sta proprio qui il segreto del successo di questo libro che è riuscito a scalare le classifiche dei più venduti in tutti i Paesi nei quali è stato tradotto.
Obiettivo del libro non è tuttavia di ricostruire retoricamente la storia di un “piccolo mondo antico” del monachesimo russo, ma di dimostrare che, forse, quello che siamo stati abituati a considerare un mondo lontano, quasi esotico e a tratti spaventoso, è più vicino a noi di quanto credevamo; che quello che ci accomuna è più significativo di quello che ci divide e che, forse, proprio la fede può costruire quei ponti che la politica non è riuscita finora a edificare.

Il Vescovo Tichon (Georgy Sevkunov) è nato a Mosca nel 1958. Dopo una laurea in sceneggiatura cinematografica nel 1982, decide di abbracciare la vita monastica ed entra nel monastero Pskov-Pechora come novizio. Nel 1995 diviene abate del Monastero di Sretenskij e nel 2011 è nominato membro del Consiglio superiore della Chiesa Ortodossa russa. È stato di recente nominato vescovo ausiliario di Mosca.
È considerato tra le figure pubbliche più importanti nel Paese.


Leggi anche...



News Calabria
Aggressioni negli ospedali calabresi: SUL scrive...

Gentile on. Presidente, come riportato anche dalla stampa, con la fine del periodo di...


News Calabria
Palermiti. L’ex sindaco Lomanni non ha, ad oggi,...

Nei giorni pregressi ed anche in data odierna è stata data notizia di un sequestro operato...


News Calabria
PARCHI AVVENTURA CALABRESI: “FATECI RIAPRIRE...

La governatrice della Calabria il 29 aprile scorso, con un'ordinanza che anticipava di alcuni...


News Calabria
Rubati mezzi agricoli alla comunità ‘La Casa del...

Apprendere della notizia del furto dei mezzi agricoli nella de della comunità terapeutica...