assaggiatori-di-nutella
5 febbraio 2022

Copertina

5 FEBBRAIO: World Nutella Day! E’ il comfort food preferito dagli italiani in pandemia, lo dicono i dati


“Che mondo sarebbe senza Nutella?”, diceva un celeberrimo spot datato 1997 della crema spalmabile più amata dagli italiani. La Nutella vanta milioni e milioni di ammiratori, successi internazionali, e molteplici tentativi di imitazione. Ma la Nutella rimane sempre unica e inimitabile, mangiata a cucchiaiate direttamente dal barattolo oppure sul pane (sempre con moderazione!).

Il World Nutella Day, che si celebra il 5 febbraio, nasce grazie alla volontà dell’appassionata blogger americana Sara Rosso, che nel 2007 si prodigò per l’istituzione di questa giornata mondiale, in onore di una delle più rinomate eccellenze italiane.

In occasione del World Nutella Day, gli esperti di Tiendeo.it, piattaforma che raccoglie offerte e promozioni digitali dei negozi, hanno studiato la connessione tra lockdown e andamento delle ricerche di questo comfort food per antonomasia. E il risultato conferma ogni sospetto: i picchi nelle ricerche di Nutella hanno coinciso con i momenti chiave della pandemia.

Lockdown = boom di ricerche di Nutella

Le decisioni relative al lockdown e le restrizioni applicate negli ultimi due anni, hanno avuto conseguenze importanti sulla psiche delle persone. Com’è noto, uno dei rifugi più frequenti nei momenti di down è proprio il cibo. Sono in molti coloro che davanti a un momento di difficoltà si recano al frigorifero alla ricerca di un qualcosa di sfizioso che possa rallegrare la giornata, riportando su l’umore.

Analizzando i dati, è interessante notare come lockdown, limitazioni alla libera circolazione e alla socialità, coprifuoco e chiusure, coincidono proprio con i momenti di maggiori ricerche di Nutella:

Se compariamo i dati dei mesi della Fase 1 – lockdown (9 marzo – 3 maggio 2020) con quelli dell’anno successivo, nel 2020 le ricerche sono il 18% in più rispetto al 2021.

Ma ancor più sorprendente è ciò che avviene in ottobre 2020, quando si credeva che il peggio fosse passato e che si andasse incontro a una nuova normalità, ecco che arrivano le nuove misure restrittive (8/10/2020). Il picco di ricerche più alto in due anni si registrò proprio a ottobre 2020: +394.64 % rispetto a ottobre 2021.
Dal 6 novembre, è il momento del contenimento per scenari differenziati. Viene attivato il coprifuoco e istituite le zone gialle, arancioni e rosse, che rimarranno in vigore fino ai primi mesi dell’anno successivo. Anche in questo caso, se compariamo i dati di novembre e dicembre 2020 con quelli dell’anno successivo, possiamo osservare che durante le restrizioni le ricerche di Nutella registrano un +167.43 %.

Secondo lo studio realizzato, è interessante notare come le ricerche calino in proporzione al livello d’allerta e allentamento delle misure di contenimento. Indipendentemente dal periodo dell’anno: anche nei mesi più caldi le ricerche seguono lo stesso andamento, e quelle del 2021 calano del -40.22 % rispetto a quelle dell’anno precedente.

Complessivamente, il tumultuoso e complesso 2020, registrò un +70 % di ricerche di Nutella rispetto al 2021, nominando l’irresistibile crema spalmabile nazionale comfort food per eccellenza e fedele compagna di lockdown degli italiani.

 

 

  • Le ricerche di Nutella registrarono un +70% di ricerche nell’anno del lockdown rispetto al 2021
  • Ottobre 2020, nuove restrizioni: +394.64 % di ricerche rispetto a ottobre 2021

 

Febbraio 2022. “Che mondo sarebbe senza Nutella?”, diceva un celeberrimo spot datato 1997 della crema spalmabile più amata dagli italiani. La Nutella vanta milioni e milioni di ammiratori, successi internazionali, e molteplici tentativi di imitazione. Ma la Nutella rimane sempre unica e inimitabile, mangiata a cucchiaiate direttamente dal barattolo oppure sul pane (sempre con moderazione!).

Il World Nutella Day, che si celebra il 5 febbraio, nasce grazie alla volontà dell’appassionata blogger americana Sara Rosso, che nel 2007 si prodigò per l’istituzione di questa giornata mondiale, in onore di una delle più rinomate eccellenze italiane.

In occasione del World Nutella Day, gli esperti di Tiendeo.it, piattaforma che raccoglie offerte e promozioni digitali dei negozi, hanno studiato la connessione tra lockdown e andamento delle ricerche di questo comfort food per antonomasia. E il risultato conferma ogni sospetto: i picchi nelle ricerche di Nutella hanno coinciso con i momenti chiave della pandemia.

Lockdown = boom di ricerche di Nutella

Le decisioni relative al lockdown e le restrizioni applicate negli ultimi due anni, hanno avuto conseguenze importanti sulla psiche delle persone. Com’è noto, uno dei rifugi più frequenti nei momenti di down è proprio il cibo. Sono in molti coloro che davanti a un momento di difficoltà si recano al frigorifero alla ricerca di un qualcosa di sfizioso che possa rallegrare la giornata, riportando su l’umore.

Analizzando i dati, è interessante notare come lockdown, limitazioni alla libera circolazione e alla socialità, coprifuoco e chiusure, coincidono proprio con i momenti di maggiori ricerche di Nutella:

Se compariamo i dati dei mesi della Fase 1 – lockdown (9 marzo – 3 maggio 2020) con quelli dell’anno successivo, nel 2020 le ricerche sono il 18% in più rispetto al 2021.

Ma ancor più sorprendente è ciò che avviene in ottobre 2020, quando si credeva che il peggio fosse passato e che si andasse incontro a una nuova normalità, ecco che arrivano le nuove misure restrittive (8/10/2020). Il picco di ricerche più alto in due anni si registrò proprio a ottobre 2020: +394.64 % rispetto a ottobre 2021.
Dal 6 novembre, è il momento del contenimento per scenari differenziati. Viene attivato il coprifuoco e istituite le zone gialle, arancioni e rosse, che rimarranno in vigore fino ai primi mesi dell’anno successivo. Anche in questo caso, se compariamo i dati di novembre e dicembre 2020 con quelli dell’anno successivo, possiamo osservare che durante le restrizioni le ricerche di Nutella registrano un +167.43 %.

Secondo lo studio realizzato, è interessante notare come le ricerche calino in proporzione al livello d’allerta e allentamento delle misure di contenimento. Indipendentemente dal periodo dell’anno: anche nei mesi più caldi le ricerche seguono lo stesso andamento, e quelle del 2021 calano del -40.22 % rispetto a quelle dell’anno precedente.

Complessivamente, il tumultuoso e complesso 2020, registrò un +70 % di ricerche di Nutella rispetto al 2021, nominando l’irresistibile crema spalmabile nazionale comfort food per eccellenza e fedele compagna di lockdown degli italiani.

 


Leggi anche...



News
Gp Silverstone, Bottas il più veloce in prime...

Il finlandese dell'Alfa Romeo Valtteri Bottas è stato il più veloce nelle prime prove libere...


News
Covid, Bassetti: “Contagio gatto-uomo...

Covid da un gatto a un uomo come registrato da uno studio thailandese "è possibile, ma credo...


News
Covid oggi Italia, Rezza: “Decisa crescita...

Covid oggi in Italia, crescono i contagi nell'ultima settimana in Italia. "Il tasso di...


News
Mondiali pallanuoto, Italia-Grecia 11-10:...

L'Italia, campione in carica, vola in finale ai campionati del mondo di pallanuoto di...