La tartaruga Honolulu
8 giugno 2019
La tartaruga Honolulu

News

8 GIUGNO GIORNATA MONDIALE DEGLI OCEANI: COME SALVARE IL MARE DALLA PLASTICA


La Giornata Mondiale degli Oceani si celebra l’8 giugno di ogni anno, giorno dell’Anniversario della Conferenza Mondiale su Ambiente e Sviluppo di Rio de Janeiro, costituisce l’occasione per riflettere sui benefici che gli oceani sono in grado di fornirci e il dovere che incombe su ogni individuo e sulla collettività di interagire con gli oceani in modo sostenibile, affinché siano soddisfatte le attuali esigenze, senza compromettere quelle delle generazioni future.

La Giornata Mondiale degli Oceani vuole celebrare il ‘valore’ di questi ecosistemi che valgono almeno 24 mila miliardi di dollari: 2.500 miliardi di dollari l’anno. La stima è riportata dal WWF che con un breve calcolo elegge proprio l’oceano la settima economie mondiali. Se ad alcuni possono sembrare una fissa da naturalista o un affare per il turismo, proprio le aree marine protette sono invece uno degli aspetti che crea maggior guadagno. Guadagno inteso anche, non solo ma anche, in moneta sonante.

La VU University di Amsterdam per il WWF ha ottenuto una stima che sembra fatta apposta per stimolare la nostra partecipazione sentita alla Giornata Mondiale degli Oceani. Per ogni dollaro investito nella creazione di un’area marina protetta il valore dei benefici derivanti risulta tre volte ‘l’investimento’.
Il WWF è speranzoso di avere l’appoggio quasi unanime quando chiede nella Giornata Mondiale degli Oceani di porsi come “Mondo” l’obiettivo di raggiungere una percentuale di oceani tutelata dalle aree marine protette pari al 30%, entro il 2030 con previsioni di benefici economici netti almeno di 490 miliardi di dollari ma, essendo ottimisti, anche di 900 spalmato sul periodo 2015-2050.

Per quanto riguarda “casa nostra”, anche se risulta assurda questa ottica quando si ha a cuore il pianeta, nella Giornata Mondiale degli Oceani possiamo ricordare che nel nostro angolo di oceano, nel Mediterraneo così ricco di biodiversità, c’è un così lento ricambio che non si riesce a smaltire l’inquinamento prodotto dalle nostre attività e resta comunque l’1% la percentuale di mare sotto protezione nell’intero Mar Mediterraneo.

Quest’anno la giornata viene celebrata, oltre che attraverso varie iniziative in tutto il mondo, con una importante novità: a maggio dalla Commissione Europea è arrivata la proposta di obbligare gli Stati a recuperare il 90% dei contenitori monouso entro il 2025, e le imprese a coprire i costi di gestione e bonifica dei rifiuti. Si tratta di una stretta molto decisa, una stretta nel vero senso del termine, visto che i dati più recenti parlano di un allarmante 86% dei rifiuti da spiaggia rappresentato da bottiglie di plastica e stoviglie. (Fonte worldoceansday.org)


Leggi anche...



News Lamezia e lametino
LAMEZIA. Verifica voti, ostruzionismo avvocati...

La lista M5s Lamezia con il presente comunicato ribadisce l’importanza di fare chiarezza...


Cultura, eventi e spettacoli
TORNA «FARE CRITICA»: DAL 2 AL 6 OTTOBRE 2020 LA...

Dal 2 al 6 ottobre 2020, presso il il Chiostro San Domenico di Lamezia Terme, si terrà la II...


Blog
CARTOLINE di Daniela Grandinetti: «La spesa grossa»

I supermercati allora non c’erano, la spesa si faceva dal macellaio, nei negozi di...


News Calabria
Fusione Comuni Alto Ionio: il sindaco di Trebisacce...

Il Sindaco di Trebisacce, Avv. Franco Mundo, ha inviato una missiva ai colleghi primi...