locandina-evento
12 gennaio 2019

Cultura, eventi e spettacoli

A Rende «Una notte al Museo»: caccia al tesoro tra arte, cultura e tanto divertimento


Nella cornice suggestiva e storica del Museo Civico del Comune di Rende, alla luce delle torce da indagatori del mistero, si è svolta la caccia al tesoro organizzata dall’associazione CORE che ha visto coinvolti, a districarsi tra quadri, simboli ed enigmi, 30 ragazzi dagli 8 ai 13 anni.

La caccia al tesoro, organizzata nell’ambito delle iniziative promosse dall’Assessorato al centro storico del Comune di Rende guidato da Domenico Ziccarelli e denominate “Natale a Rende” ha trasformato, per un intero pomeriggio, le sale del museo in campo di battaglia a suon di indovinelli, trasformazioni, travestimenti e puzzle storici. Coordinate da Stefano Milazzo, Marilena Morabito (squadra Gialla); Marika Mesiano e Maria Rita Violante (squadra Blu); Sergio Molinari e Carmen Felicetti (squadra Rossa) le tre le squadre si sono confrontate su domande di storia, arte e cultura del territorio di Rende. Alla fine ha prevalso di un soffio la squadra Rossa ma, a vincere, per una volta, è stata la cultura quella fatta con i più piccoli che ha il sapore e il valore di insegnamento e progettualità per il futuro.

Sinergia e coinvolgimento tra Associazione, Assessorato e Museo hanno contribuito alla riuscita dell’evento, tra la soddisfazione del Direttore del Museo, Francesco Salerno, e quella dei tanti genitori accompagnatori che sono stati coinvolti a loro volta nella gara come giuria dei lavori realizzati dalle squadre. Ringraziamento speciale a Claudia Martinuzzi, socia CORE, che ha coordinato insieme ad Armando Rossi la gara.

Grazie ai coordinatori delle squadre che hanno saputo gestire i ragazzi rendendo ancor più attraente la gara e grazie all’assessore Domenico Ziccarelli e il suo assessorato, sostenitore sia morale che economico dell’iniziativa. Numerose le richieste di ripetere l’evento pervenute da più parti, sia in versione per bimbi ancor più piccoli, sia per adulti, che, avendo “scoperto” quanto belle siano le opere contenute nello scrigno del Museo Civico di Rende hanno manifestato anche loro la voglia di cimentarsi tra indovinelli ed enigmi da risolvere tra un Mattia Preti, un Solimena e un Santanna.

Presto novità per ulteriori appuntamenti su misteri da risolvere per tutti, intanto ci godiamo il piacere di aver dato vita, seppur per un solo giorno, al museo, luogo di ispirazione e saggezza abitato dalle muse, felici di giocare anche loro con i ragazzi, sotto lo sguardo benevolo e attendo di Mnemosine.


Leggi anche...



Società
Rubbettino è la migliore azienda italiana per...

Le industrie grafiche ed editoriali Rubbettino riceveranno domani, 22 gennaio, a Roma il...


News Lamezia e lametino
Lions Club Lamezia Host: “RipArte con...

Dopo l’ascolto degli inni del Lions Club, la socia Lions, Annamaria Aiello, Specialist VII^...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme: Art.1 Mdp incontra il commissario...

Il parlamentare Nico Stumpo (Art.1 Mdp), Arturo Bova, presidente della Commissione...


News Lamezia e lametino
Comitato Pro Ospedale del Reventino: «Da oggi i...

Cambiano i Direttori Generali, ma qui non cambia nulla. Con loro abbiamo avuto decine di...