paesaggidiversi_2
14 settembre 2020

Cultura, eventi, spettacoli e sport

Ad Acri PAESAGGI DI/VERSI: la poesia che pervade i cammini


Paesaggi Di/Versi è un intervento di poesia urbana, in cui la parola degli autori di volta in volta presentati si combina con la sensibilità dei visitatori in cammino, affidando loro il compito di riattivare la memoria poetica collettiva.
Il lavoro si configura nel dialogo tra due differenti idee: un intervento di poesia urbana, volto a riutilizzare gli spazi della città di Acri, eletti come luoghi per l’installazione dei versi poetici, mediante manifesti interagenti con i lettori; e un progetto sonoro interattivo annesso.

L’opera si compone di sei interventi, sei letture inserite in un percorso tra corso Sandro Pertini e via Padula, da leggere e da ascoltare attraverso la scansione di un qrcode, direttamente utilizzando il proprio dispositivo (attraverso fotocamera per gli smartphone più aggiornati, oppure con un’app gratuita scaricabile dallo store).
Il progetto inaugura un processo, che porterà alla creazione di un archivio sonoro e visivo; si farà promotore di attività di studio e ricerca improntata sui vari testi scritti e orali, e la divulgazione degli stessi.
L’obiettivo è portare, attraverso l’ausilio delle tecnologie, una riscoperta di autori e racconti che spesso le nuove generazioni non riconoscono nel loro bagaglio emozionale.

Ampliare le possibilità di fruizione mediante l’utilizzo della tecnologia permette nuove vie di coinvolgimento culturale; consente alla voce narrante di farsi corpo, e raggiungere l’animo di un pubblico oggi più che mai esposto al paradosso della distanza e dell’assenza da quei luoghi che restano nella memoria letteraria e collettiva, topoi della vita e dell’aggregazione.
Il concetto di “inciampo” diviene chiave di opportunità: i giovani possono misurarsi con un’identità non ancora esaurita, i meno giovani, rivivere attraverso il racconto le esperienze che hanno forgiato la collettività.

Abbiamo deciso di iniziare con l’opera di Giuseppe Antonio Arena, intellettuale che ha rappresentato con grande passionalità la condizione di Acri e del Meridione, sempre attento alla dignità delle minoranze.

Progetto a cura di Francesca Pirillo, Emanuela De Marco


Leggi anche...



News Lamezia e lametino
A Lamezia Terme accertamenti “pazzi”...

Dopo l'esclusione dal bando regionale FUC 2020, la bocciatura del piano d'assunzioni da parte...


News
22 Gennaio 2021: in vigore il Trattato dell’ONU...

Bisogna festeggiare questo evento e cogliere l’occasione perché in tutto il mondo, a...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. Liotta (PSI): «Sinistra locale...

Una breve riflessione sulla situazione politica attuale forse potrebbe consentire di guardare,...


News
Operazione Basso Profilo: «Gratitudine e stima per...

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani esprime gratitudine...