ANSA/ALESSANDRO DI MEO
14 aprile 2018

News

Attacco alla Siria. Gentiloni: «Risposta motivata all’uso di armi chimiche, l’Italia non ha partecipato»


«L’azione di questa notte è stata una risposta motivata all’uso di armi chimiche. L’azione circoscritta, mirata a colpire le armi chimiche, non può e non deve essere l’inizio di un’escalation. È il momento di mettere al bando le armi chimiche, della diplomazia e del lavoro per dare stabilità e pluralismo alla Siria dopo sette anni di un conflitto tormentato e terribile»: lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel corso di una dichiarazione ufficiale sulla Siria a Palazzo Chigi.

Il premier ha precisato che l’Italia «non ha partecipato» all’attacco in Siria e «il supporto logistico che forniamo agli Stati Uniti, in questo caso particolare abbiamo insistito e chiarito che non poteva in alcun modo tradursi nel fatto che dal territorio italiano partissero azioni direttamente mirate a colpire la Siria».

Gentiloni è stato costantemente informato nella notte degli sviluppi degli attacchi militari in Siria, mantenendosi in contatto con i ministri Esteri e Difesa e con i vertici militari.


Leggi anche...



News Calabria
«Legislazione e sementi»: 31 gennaio incontro per...

«Legislazione e sementi. Costruiamo la la Casa delle Sementi dell'Alto Tirreno cosentino»,...


News Calabria
Sanità Calabria. Grandinetti e Cavaliere (FdI):...

Nonostante i numeri inerenti la sanità calabrese a guida Oliverio – Scura (quest’ultimo...


Cultura, eventi e spettacoli
In arrivo a Lamezia «Calabria Fest», festival...

C'è pure il Calabria Fest, Festival della Nuova Musica Popolare Contemporanea Italiana,...


News Lamezia
Precari Sacal. Piccioni: «De Felice incontri al...

Certamente l’incontro avvenuto ieri tra i rappresentanti della Sacal e alcune delle forze...