be-h
1 settembre 2020

Copertina

Benvenuto Settembre: curiosità e proverbi calabresi per il primo mese autunnale


Settembre è il nono mese dell’anno secondo il calendario gregoriano e conta 30 giorni. Il nome deriva dal latino september, che a sua volta deriva da septem, sette, perché era il settimo mese del calendario romano, che iniziava con il mese di marzo.

Nel calendario rivoluzionario francese l’anno terminava a cavallo del mese di settembre: fino al 16 o 17 di settembre si era nel mese di Fruttidoro, vi erano poi cinque giorni chiamati “Sanculottidi” e, infine, dal 22 settembre alla fine del mese, si era nel primo mese del calendario rivoluzionario, Vendemmiaio.

Secondo il calendario bizantino, che entrò in vigore grazie all’imperatore Costantino nel 312 d.C., il 1° Settembre iniziava l’anno nuovo, con tanto di celebrazioni di Capodanno. Oltre che per la data di inizio anno, tra il vecchio calendario giuliano e il bizantino vi erano altre differenze: il primo iniziava nel nostro 753 a.C, anno in cui secondo la tradizione fu fondata Roma, il secondo cominciava il 1° Settembre 5509, data nella quale, secondo i loro studiosi, vi era stata la creazione del mondo.

I segni zodiacali di settembre sono Vergine e Bilancia, che rappresentano la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Il passaggio tra segni e stagioni avviene con l’equinozio, tra il 22º o 23º giorno del mese, e pertanto il mese di Settembre rappresenta il primo mese autunnale, per i nostri antenati un passaggio importante che segnava sostanziali cambiamenti meteorologici importanti per il lavoro nei campi e i raccolti.

Anche in Calabria la pioggia, spesso assente nella stagione estiva, rivestiva particolare importanza e sull’arrivo di questa era concentrata l’attenzione e la saggezza popolare che si esprimeva con tanti proverbi:

Quànnu chjòve ‘un sìcca nènte ma po’ fàre mmucàre tùttu, cioè quando piove non secca niente, ma può infracidire tutto.

Qùannu chjòve ‘un sìcca nènte… sìcca ‘a trìppa du’ pezzènte!, quando piove non secca niente, solo la pancia del pover’uomo che non può lavorare se le condizioni del tempo sono cattive.

Si a Settèmbre sìenti tronàre, tìni e vùtte e pripàràre, i tuoni di Settembre portano pioggia buona e perciò prepara le botti per vendemmiare.

U’ sùle de Settèmbre cchjù caccìa ca rènne, il sole di Settembre non fa bene alle coltivazioni.

Agustu scrive littere, Settembre sili leji, coglìtiv’e zirivittule ca u viernu si n’di vene, Agosto scrive lettere, Settembre le legge, raccogliete la roba estiva perchè siamo di nuovo in inverno, cioè Agosto e Settembre danno i primi segni di cedimento dell’estate, con clima più fresco e pioggia.

A Settembre acqua e luna su di fungi la fortuna, a Settembre luna buona e pioggia danno una mano alla crescita dei funghi.

Aria settembrina, friscu de sira e de matina, l’aria settembrina inizia ad essere più fresca, specialmente alla sera ed al primo mattino.

A Settembre e a Frevaru notti e juerni su pari, a Settembre e a Febbraio abbiamo ore di buio e di luce in egual misura.

Quànnu chjove e èsce ‘u sùle se marìta ‘a vùrpa, quando si alternano piogge e sole durante la giornata si sposa la volpe, credenza popolare derivata forse dal fatto che in questo periodo si vedono le volpi uscire dalle tane.

Quànnu u cìelu è pìecurinu, si un chjove ‘a sìra chjove a màtina, l’equivalente di “cielo a pecorelle acqua a catinelle”, quando il cielo ha nuvole a forma di pecorelle, se non piove la sera, piove la mattina.


Leggi anche...



News
COVID: Calabria zona Arancione dal 29 novembre...

Lombardia, Piemonte e Calabria zona arancione. "Il ministro della Salute, Roberto Speranza,...


News
UFFICIALE: GUIDO LONGO E’ IL NUOVO...

Guido Longo è il nuovo commissario alla sanità della Calabria. "Il Consiglio dei Ministri,...


News Calabria
AUGIAS CHIEDA SCUSA AI CALABRESI

di Daniela Grandinetti Ieri mi stavo accingendo a scrivere un post, poi la...


News Lamezia e lametino
A Lamezia «Una risposta ai bi-sogni di tutti»: al...

L’Amministrazione Comunale ha con estrema gratitudine accolto l’iniziativa promossa...