castellaneta
18 novembre 2017

Turismo

Castellaneta, la città del mito


Castellaneta, tra i primi paesi tarantini arrivando da Bari. Città nativa di Rodolfo Valentino, terra dal bel mare, in un territorio pienamente inserito nell’area delle gravine joniche. E per Natale già in mente tanti eventi.

Siamo stati a Castellaneta qualche giorno fa e quale migliore occasione per spingervi, durante le feste, a giungere nella città del Mito? Cioè proprio di Rodolfo Valentino, la cui storia è squadernata in un bel museo cittadino. Una vera e propria «Officina del Natale» attenderà allora il visitatore e sicuramente ravviverà la vita quotidiana dei cittadini.

Un ricco calendario di attività di animazione e intrattenimento dedicato a grandi e piccini che anche quest’anno potranno vivere il lungo mese festivo con l’atmosfera tipica del Natale.

Dopo il successo del dicembre dello scorso anno, infatti, la Consulta delle associazioni di Castellaneta anche quest’anno ha lavorato per regalare ai castellanetani e ai tanti visitatori un programma che conservi, all’interno la magia del Natale, l’animazione cittadina e commerciale e la conoscenza della storia di questa terra.

Si parte con Aspettando il Natale, manifestazione ideata da Unicomart, associazione di commercianti e artigiani, che si svolgerà a palazzo Catalano già dal 19 novembre, utile a respirare in anticipo l’atmosfera natalizia per otto serate ricche di appuntamenti, sorprese, golosità e anche di occasioni d’acquisto, in uno scenario animato da videomapping.

Successivamente, ecco la manifestazione Nate’le o pajse vecchje. L’associazione Officine Culturali Castellaneta promuoverà un’interessante passeggiata per adulti e bambini alla scoperta del territorio e degli antichi mestieri, durante il periodo natalizio.

Si comincia il 7 dicembre con l’apertura ufficiale del percorso natalizio in via Marina. Qui si conosceranno aneddoti, curiosità oltre che gli stessi antichi mestieri. Ventiquattro sagome faranno conoscere i luoghi dove i piccoli artigiani di un tempo lavoravano. Lo scopo del progetto è quello di consentire ai bambini, ma non solo a loro, di conoscere la città, cogliendone i cambiamenti avvenuti nel tempo.

L’evento è patrocinato dal Comune di Castellaneta e dall’associazione Borghi Autentici d’Italia.

E per finire l’annuale concorso dei Presepi di Castellaneta, dal 3 dicembre al 7 gennaio. Le composizioni saranno visibili all’interno di Palazzo Catalano, realizzate da diversi artigiani locali oltre cha da semplici cittadini appassionati che, come ogni anno, realizzano il loro presepe e partecipano al concorso. Una Castellaneta che incanta e che aspetta, quindi.
Marino Pagano


Leggi anche...



News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. Milena Liotta: «Si metta in campo...

In un momento di fortissima crisi economica, con il rischio che interi segmenti di società...


News Lamezia e lametino
Conflenti: acqua potabile, serbatoi e condutture a...

La Giunta comunale di Conflenti, riunitasi nella tarda serata di ieri, ha deliberato di...


Blog
LE RANDAGIATE VERBALI di Daniela Fittante: «Non è...

Lo scopo di questa randagiata non è fare un trattato sulla vita ed opere del Michelangelo, ma...


News
PSP e SBC: «Abrogare la Legge 62 del 2000. No ai...

L’esame in Senato del Decreto Legislativo 22/2020, recante misure per la conclusione e avvio...