Tenda per la triage allestita all’ospedale di Cremona per gestire l’emergenza coronavirusTenda per la triage allestita all’ospedale di Cremona per gestire l’emergenza coronavirus
18 marzo 2020

News Calabria

Coronavirus Calabria. «Solo insieme ce la possiamo fare»: l’appello all’unità e alla collaborazione di CA-Tribunale per i diritti del malato


Il coronavirus è arrivato in Calabria e fa paura. Sappiamo che 11 anni di Piano di rientro nella sanità hanno portato il settore ad un collasso, sappiamo che per abbassare il debito non si è fatto altro che applicare scellerati tagli lineari con interi ospedali chiusi, con le strutture rimaste aperte prive di molti reparti, con il blocco di assunzioni e turnover che ha portato ad una gravissima carenza di personale.
L’elenco potrebbe continuare ma non è il momento. E’ il momento invece della collaborazione, del coinvolgimento e della condivisione per superare questo difficilissimo momento.

Chiediamo pertanto alla presidente Santelli di chiamare a raccolta tutti i soggetti politici e sociali presenti sul territorio, le associazioni, gli imprenditori, i sindacati, la società civile tutta affinchè ognuno dia il proprio contributo, unendo le forze per combattere contro il coronavirus.

Crediamo che mai come ora per combattere un nemico comune subdolo e aggressivo, che tanti lutti sta mietendo e ha messo in crisi le eccellenze sanitarie del Nord, sia necessario abbandonare il proprio orticello e non guardare negli orticelli degli altri, non pensare a maggioranza e opposizione, destra e sinistra, mansioni, incarichi e campanili, farsi carico e portare avanti le istanze dei più deboli e fragili.
Bisogna insomma semplicemente lavorare per il bene comune, con responsabilità e impegno. Ammirevoli i molti che già lo stanno facendo con grande generosità e spirito di abnegazione, ma insieme si è più forti e più efficaci.

Il momento è difficile, lo sappiamo, ma proprio per questo è necessario che si vada uniti verso la stessa direzione: forse così ce la possiamo fare.

Cittadinanzattiva lancia alcune proposte:
Problema carenza di posti letto in terapia intensiva, subintensiva, pneumologia, malattie infettive: aprire tutto quello che è stato chiuso in passato. Nella sfortuna abbiamo la fortuna di avere molti locali e strutture a disposizione in tutta la regione.

Problema approvvigionamento materiale sanitario (tute, mascherine, guanti e altro): coordinare domanda e risposta del materiale, coinvolgere singoli e imprese per la produzione in loco del materiale pensando anche alla riconversione di aziende.

Rispetto delle ordinanze: i sindaci operino insieme alle associazioni presenti sul territorio istituendo piccole task force locali. I gruppi di volontari sono tanti e validi, in grado di occuparsi di vari ambiti.
#restiamo a casa #insiemecela possiamofare
Felice Lentidoro
segretario regionale di Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato


Leggi anche...



Blog
ROVISTANDO NEI CASSETTI di Fiore Isabella: «La...

Questa volta non mi sono risparmiato, andando al fondo di un cassetto dimenticato dove...


News
2 Giugno. CNDDU: «L’importanza storica della...

Il Coordinamento nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani intende ricordare,...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. 74° anniversario della nascita...

L'Amministrazione Comunale di Lamezia Terme oggi 2 giugno, in occasione del 74° anniversario...


Cultura, eventi e spettacoli
Lamezia Terme: il nuovo inno a Sant’Antonio....

“Taumaturgo instancabile, Portatore del Verbo divino. Antonio, mite ed umile di cuore”....