teatro
5 gennaio 2019

Cultura, eventi e spettacoli

Cresco Calabria: a Cosenza il 9 gennaio convegno «Coltivare Teatro, il valore pedagogico del formatore teatrale, scuola e teatro per un processo creativo condiviso»


Il 9 gennaio 2019 dalle 9.30 alle 13.30 si svolgerà presso l’Auditorium dell’Istituto Spirito Santo a Cosenza, il convegno Coltivare Teatro, il valore pedagogico del formatore teatrale, scuola e teatro per un processo creativo condiviso, organizzato dal Coordinamento Cresco Calabria e rivolto a: compagnie teatrali professionali operanti sul territorio calabrese; istituti e scuole del territorio; studenti scuole licei pedagogici, classici e scientifici; studenti Universitari dei Corsi di Laurea in DAMS e Scienze della Formazione.

Se per bellezza si intende capacità di lettura del mondo attraverso l’ascolto, la voce, lo sguardo, nonché una presa di responsabilità e tutela del mondo da parte di chi ne gode, allora l’educazione alla bellezza diventa missione etica e azione politica, il percorso naturale per formare futuri attori sociali, esseri umani.

Il valore pedagogico dell’Arte e, nello specifico, della pedagogia teatrale, in questa mission, ha avuto modo di emergere attraverso le variegate esperienze del teatro del Novecento, in cui i risultati raggiunti in alcuni contesti hanno aperto nuovi orizzonti di riflessione e di ricerca.
Ci si chiede, in quest’ottica, quale possa essere il ruolo che oggi può assumere la pedagogia Teatrale nella scuola e quali le figure professionali più idonee a cui affidare i percorsi con gli allievi.

La riflessione nasce da un accordo recentemente firmato tra il Miur e la Fita, che prevede il coinvolgimento di operatori non professionisti nei progetti di pedagogia teatrale avviati nelle scuole e che smentisce parte di quanto invece previsto all’interno del Decreto legislativo n° 60 del 13 aprile 2017 ovvero il coinvolgimento di operatori professionali accreditati.

Il convegno vuole offrire uno spazio di incontro tra Studiosi e Professionisti del mondo dell’Istruzione e del Teatro, per avviare una riflessione comune, sulla base delle esperienze e delle visioni dei convenuti, che abbia come oggetto la delicatezza e la responsabilità del ruolo del pedagogo teatrale, chiamato a formare giovani studenti, futuri uomini e donne. In virtù di questo, si proverà a delineare il profilo professionale degli esperti chiamati a svolgere la mission di pedagoghi teatrali all’interno delle scuole.
Una volta tratteggiato il profilo del pedagogo, si penserà alle strategie politiche da proporre perché le scuole si impegnino nella ricerca di queste figure specifiche, ai fini di fornire ai loro studenti un reale strumento di crescita individuale e culturale.

ELENCO DEI RELATORI

MARIA FRANCESCA CORIGLIANO – Assessore all’istruzione e alle attività Culturali, Regione Calabria.

MARGARETE ASSMUTH – docente e pedagoga Civica Scuola di Teatro PAOLO GRASSI, Milano.

MASSIMO CIGLIO – Dirigente scolastico IC Spirito Santo, Cosenza.

VINCENZA COSTANTINO – docente in lettere IIS Lucrezia della Valle, Dottore di Ricerca in pedagogia, Cosenza.

HILENIA DE FALCO – Responsabile Tavolo formazione – direttivo CReSCo Nazionale.

MARIAROSARIA LO MONACO – Coordinatrice PROGETTO OTiS, educazione teatrale nelle scuole nazionali e internazionali, Roma.

MASSIMO ZORDAN – attore, regista, esperto in tecniche teatrali, docente/pedagogo scuola d’Italia Guglielmo Marconi di New York.

RAPPRESENTANTI C.Re.S.Co Calabria, operatori teatrali sul territorio


Leggi anche...



Società
Rubbettino è la migliore azienda italiana per...

Le industrie grafiche ed editoriali Rubbettino riceveranno domani, 22 gennaio, a Roma il...


News Lamezia e lametino
Lions Club Lamezia Host: “RipArte con...

Dopo l’ascolto degli inni del Lions Club, la socia Lions, Annamaria Aiello, Specialist VII^...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme: Art.1 Mdp incontra il commissario...

Il parlamentare Nico Stumpo (Art.1 Mdp), Arturo Bova, presidente della Commissione...


News Lamezia e lametino
Comitato Pro Ospedale del Reventino: «Da oggi i...

Cambiano i Direttori Generali, ma qui non cambia nulla. Con loro abbiamo avuto decine di...