festivalborghi4
7 settembre 2023

News cultura, spettacolo, eventi e sport

Festival dei Borghi Mediterranei: in più di 8.000 a Monasterace. La rivincita di territori, culture e tradizioni.


Si chiude la prima edizione del Festival dei Borghi Mediterranei con numeri da record e un territorio, quello di Monasterace (RC), divenuto crogiolo di culture e approdo per i borghi di tutta Italia. Premio miglior borgo innovativo assegnato a Salemi (TP) e 7 le imprese del territorio selezionate per partecipare al WMF – We Make Future di giugno. Una giornata che dalle 17.00 alle 2 del mattino ha riunito comunità da nord a sud Italia celebrandone culture e tradizioni. 

Monasterace. Si chiudono con grande successo i lavori della prima edizione del Festival dei Borghi Mediterranei, tenutosi lo scorso 3 settembre nel borgo di Monasterace Superiore (RC).

L’evento, organizzato da Search On Media Group, ha riunito diverse Regioni in un’occasione che ha portato gli oltre 8.000 partecipanti accorsi per l’occasione a scoprire borghi, culture, tradizioni e imprese di tutta Italia.

“Esprimo grande soddisfazione per l’ottima riuscita della giornata conclusiva degli eventi dell’estate Monasterace. Il concerto di Roy Paci con la presenza di Frankie hi-nrg mc è stato lo spettacolo che ha visto la partecipazione di un pubblico numerosissimo ed entusiasta.” spiega il Sindaco di Monasterace Cesare De Leo “Non sono mancati gli eventi culturali e di rilevanza sociale in un contesto magistralmente concepito dalla grande regia della società Search On Media Group alla quale l’amministrazione comunale, attenta allo sviluppo e alla promozione del borgo e del paese nella sua interezza, organizzatrice dell’evento nell’ambito del progetto borgo della sensibilità finanziato dalla Regione Calabria, ha affidato la predisposizione dei contenuti e la realizzazione. Scelta felice,come è dimostrato dai risultati, affidata a grandi professionisti, quali sono Cosmano Lombardo e gli altri soci, che portano in alto il nome del nostro e anche loro paese in Italia e in Europa”

“Monasterace è stata la culla della cultura e della valorizzazione dei borghi mediterranei.” afferma Cosmano Lombardo – Founder e CEO di Search On Media Group e WMF “è stato significativo vedere come tutta la comunità abbia accolto valori quali la legalità e l’inclusione e anche per questo siamo sempre più convinti che sia proprio la cultura, al centro della costruzione dei borghi del futuro” e continua “un ringraziamento particolare a tutti i cittadini, alle realtà e alle associazioni che hanno reso possibile questo Festival. Ringrazio il Comune di Monasterace per averci coinvolto e, di cuore, ringrazio gli amici Frankie hi-nrg mc e Roy Paci per i messaggi lanciati dal palco. Siamo già al lavoro per la prossima edizione con l’obiettivo di raccontare sempre più unicità, borghi e tesori del Mediterraneo, sia italiani che esteri”

Una giornata che ha offerto non solo opportunità di incontro e scoperta, ma anche di formazione, sensibilizzazione, divertimento e musica grazie ai numerosi eventi che hanno avuto luogo. Tra questi forte, durante il suo talk, il messaggio del  Procuratore aggiunto presso la Procura antimafia di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo che ha sottolineato l’importanza, oggi più che mai, della lotta alla mafia e della cultura della legalità, e toccante la testimonianza portata da Serena, Saverio e Pasqualino, la giovane famiglia calabrese che ha raccontato la propria storia toccando tematiche quali il diritto alla salute e l’inclusione.

Spazio anche alla promozione territoriale con l’intervento della content creator Noemi Spinetti sul ruolo degli influencer nella promozione dei territori, e gli interventi di formazione, a cura di Giorgio Taverniti e Alessio Pomaro (Search On Media Group) sull’utilizzo strategico del digitale e dell’intelligenza artificiale per la valorizzazione e la promozione di borghi, realtà e territori locali.

Grandi anche le opportunità offerte dal Festival per le imprese innovative del territorio:  sono infatti Trekking Stilaro Experience, We’re South, Bergamore, Zafferano degli Apostoli, Badolato Slow Village, Badolato Permaculture e Aliva, che grazie alla partecipazione alla pitch competition realizzata durante il Festival dei Borghi Mediterranei, avranno l’occasione di presentare le proprie realtà al WMF – We Make Future – Fiera Internazionale e Festival sull’Innovazione tecnologica e digitale in programma i prossimi 13, 14 e 15 giugno alla Fiera di Rimini, entrando in contatto con un network internazionale di innovatori, aziende e investitori.

Tanta l’arte, le iniziative culturali e gli eventi musicali che hanno permeato il borgo di Monasterace Superiore: molto seguito il live dell’artista Fabio Macagnino e amatissimi il concerto di Roy Paci e Aretuska e il dj set di Frankie hi-nrg mc, artisti che hanno inoltre regalato al pubblico presente una speciale esibizione che li ha visti esibirsi insieme con alcuni pezzi storici, per uno spettacolo che ha infiammato il palco principale del Festival.

A Monasterace ho visto la realizzazione di un successo grazie alla mobilitazione di tutti i cittadini per la sua buona riuscita: la dimostrazione plastica che per “fare sistema” occorrono solide coscienze formate. Il miglior punto di partenza per la rinascita dei borghi.” afferma Frankie hi-nrg mc

E poi mostre artistiche per celebrare cultura e storia del territorio, proiezioni di docuvideo e mostre fotografiche dedicate all’antimafia e realizzate in collaborazione con l’Associazione Antimafia Duemila, performance itineranti di buskers, osservazioni astronomiche grazie alla partecipazione del Planetarium Pythagoras di Reggio Calabria, tornei sportivi e stand gastronomici per assaporare a 360° le unicità dei territori rappresentati.

Una giornata che ha riunito giovani, professionisti, imprese, artisti e ospiti per celebrare i tesori e le unicità del Mediterraneo mettendo al centro la cultura e il senso di comunità che così tanto caratterizza proprio loro, i borghi.

Appuntamento già rilanciato per una seconda edizione che si prospetta ancora più spettacolare e ampia, in una prospettiva che guarda anche oltre i confini italiani.

Tra gli espositori si ricordano: Associazione culturale “La Pigna”, Pro Loco Antica Kaulon A.P.S. Monasterace, We’re South, Trekking Stilaro Experience, Riviera e Borghi degli Angeli, Zafferano degli Apostoli, Aliva, Bergamore, MoMa Più, Sapore di Mare, Pubis e Minici pasticceria.

L’evento è stato organizzato da Search On Media Group – operatore economico affidatario dei servizi immateriali previsti nel progetto finanziato – e rientra all’interno del progetto MONASTERACE: IL BORGO DELLA SENSIBILITÀ, selezionato e ammesso a finanziamento nell’ambito dell’AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI DI VALORIZZAZIONE DEI BORGHI DELLA CALABRIA – FONDO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE (FSC) 2000/2006, attivato da Unione Europea, Regione Calabria, Agenzia per la Coesione Territoriale. Il Festival è inoltre sostenuto da Co.G.Eur. Costruzioni Generali Europea S.R.L. e vede come Media Partner RDS, Studio 54, Igers Calabria e Igers Reggio Calabria.


Leggi anche...



News
Ucraina, missili russi su Kiev: 4 feriti...

Un attacco missilistico russo, nelle prime ore del mattino, ha ferito quattro persone nel...


News
Ciclone con neve e pioggia in arrivo, le previsioni...

Da un timido rialzo delle temperature al ciclone con freddo artico, piogge e nevicate...


News
Pnrr, Csel: “Con la riforma della...

"Tra le molte riforme che il nostro Paese si è impegnato a portare a termine nell’ambito...


News
Il generale Vannacci: “Candidarmi alle...

"Potrei farci un pensierino". Così il generale Roberto Vannacci, autore del libro 'Il mondo...