napoli-maradona-690x362
26 novembre 2020

Copertina

Il mondo piange Maradona: lacrime, canzoni e piazze piene per “El pibe de oro”. In Argentina 3 giorni di lutto nazionale, Napoli gli intitola lo stadio


Diego Armando Maradona, morto ieri per un arresto cardiocircolatorio all’età di 60 anni, riceverà il saluto del popolo argentino nella Casa Rosada, la sede della presidenza argentina, dove sarà allestita la camera ardente. Le autorità stanno mettendo a punto i dettagli per l’organizzazione. Si calcola che almeno un milione di argentini potrebbero raggiungere la Casa Rosada per rendere omaggio al Pibe de Oro.

La famiglia del Diez avrà a disposizione un’ala della sede presidenziale, sorvegliata da un imponente schieramento di forze dell’ordine e militari. Buenos Aires si prepara a vivere ore a dir poco impegnative, considerata la situazione d’emergenza legata alla pandemia di coronavirus. All’organizzazione della giornata collaborano settori del ministeri della Sicurezza, della Difesa e della Salute. Non è escluso che la camera ardente rimanga aperta per più di una giornata: questa, secondo le autorità, potrebbe essere la soluzione per ridurre i rischi di assembramenti che, in realtà, appaiono difficilmente gestibili considerata la portata dell’evento. “Stiamo organizzando tutto affinché non ci siano assembramenti e affinché la gente rimanga il minor tempo possibile in un luogo chiuso”, le parole del presidente argentino Alberto Fernandez, che proclamato 3 giorni di lutto nazionale.

Lacrime e commozione all’esterno dello stadio San Paolo di Napoli, dove in centinaia sono accorsi dopo la notizia della morte di Diego Armando Maradona.
I tifosi si sono riuniti all’esterno della Curva B, settore storicamente riservato all’ala più calda della tifoseria, dove è stato esposto lo striscione con la scritta: “O re immortale, il tuo vessillo mai smetterà di sventolare”, che accompagna lo sventolio di un bandierone con il volto di Maradona, già da diversi anni presenza fissa sugli spalti del San Paolo.
A terra è stato steso un grande striscione con il volto di Maradona e la scritta ‘The King’ mentre alcuni hanno lasciato lumini accesi, sciarpe azzurre e anche un mazzo di fiori, trasformando l’area in una sorta di memoriale improvvisato. Per stamane alle 10 è previsto un flash mob da finestre e balconi cui tutti possono partecipare senza scendere in strada. (ADNKRONOS)


Leggi anche...



News Calabria
CALABRIA FILM COMMISSION: CON MINOLI ARRIVANO I...

Nel particolare momento di crisi economica che stiamo vivendo, un po’ di ossigeno sta...


News Lamezia e lametino
COVID NEL LAMETINO. ROTARY CLUB: «Emersi dati...

“ Siamo qui questa sera, per dire che il Rotary Club di Lamezia c’è. Spinti dalla...


Turismo
Il secondo tempo della Colonia Silana di...

Lo storico edificio verrà restaurato e riqualificato dall’Ente Parco Nazionale della Sila...


Società
SANITA’ CALABRIA. ABCDiabete Onlus: «La...

L’associazione racconta la storia di Martina: “le buone leggi purtroppo sono solo rimaste...