Antonio Marziale
11 agosto 2016
Antonio Marziale

Copertina

Il pensiero del Garante per l’Infanzia della Regione Calabria al bimbo dell’avvocato Pagliuso


«Il mio pensiero va al bambino di Francesco Pagliuso, l’avvocato ucciso a Lamezia Terme, ennesimo orfano di una guerra senza fine, che in tenerissima età è chiamato a fare i conti con la privazione violenta della figura paterna e la prospettiva di uno sviluppo emotivamente turbato». E’ quanto dichiara il sociologo Antonio Marziale, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria.

«Al cospetto di questo bambino», afferma il Garante «tutti siamo chiamati ad interrogare le nostre coscienze e ad agire in corale sintonia per l’affermazione dello “Stato di Diritto”, in cui la vita di un padre è per ogni bambino un diritto sacrosanto, inalienabile. Per questo nel dirmi vicino al piccolo e a quanti, adulti di prossimità, sono chiamati a vigilare sulla sua crescita, invito chiunque abbia a che fare con i soggetti in età evolutiva ad essere quotidianamente promotori di buon esempio e chiari oppositori della cultura della morte, rivolgendo agli assassini, certamente mafiosi, un inappellabile disprezzo».


Leggi anche...



News
Covid oggi Lazio, 1.017 contagi e 4 morti. A Roma...

Sono 1.017 nuovi contagi da coronavirus (-841) oggi nel Lazio su 1.352 tamponi molecolari e...


News
Covid oggi Lazio, 1.017 contagi e 4 morti. A Roma...

Sono 1.017 nuovi contagi da coronavirus (-841) oggi nel Lazio su 1.352 tamponi molecolari e...


News
Europei di nuoto, oro Italia nel duo misto...

Quarto oro per l'Italia del nuoto artistico agli Europei di Roma e quarto oro per Giorgio...


News
Calenda sfida Meloni, Letta e Conte:...

"Almeno un confronto tra i leader delle quattro coalizioni è necessario. Aiuterebbe gli...