san-valentino61
14 febbraio 2019

Società

La vera storia di San Valentino, il protettore degli innamorati


Oggi si celebra San Valentino vescovo e martire, che nacque a Terni nel 176 circa e morì a Roma il 14 febbraio 273, venerato dalla Chiesa cattolica come patrono degli innamorati e degli epilettici.

San Valentino nacque a Interamna (oggi Terni) da famiglia patrizia, fu convertito al Cristianesimo e consacrato vescovo di Terni nel 197 a soli 21 anni. Nel 270 giunse a Roma per predicare il Vangelo e per questo fu condannato a morte e poi graziato da Claudio II. Nel 273 per la sua opera di conversione a Roma fu di nuovo condannato e decapitato per ordine dell’imperatore Aureliano.

Secondo alcune fonti, Valentino sarebbe stato giustiziato perché aveva celebrato il matrimonio tra la cristiana Serapia e il legionario pagano romano Sabino, che invece era pagano.

Si narra che prima del matrimonio la giovane Serapia si ammalò gravemente e Sabino disperato supplicò Valentino, accorso al capezzale, affinché non fosse separato dalla sua amata perché non poteva vivere senza di lei. Valentino battezzò il giovane, celebrò il matrimonio e mentre levava le mani in alto per la benedizione, i due morirono, unendosi per l’eternità.

A parte la leggenda romantica, la festa di San Valentino che ricorre il 14 febbraio sembra che derivi dai riti pagani dei Lupercalia dedicati al dio della fertilità che i Romani celebravano il 15 febbraio.

Festeggiamenti a dire il vero piuttosto sfrenati e lussuriosi, il cui culmine era raggiunto quando per le strade i devoti del fauno Luperco, bellissimi uomini giovani e nudi, frustavano le matrone che spontaneamente si offrivano per lo strano rito.

Insomma, una cerimonia talmente in contrasto la morale cristiana che Papa Gelasio I, nel 496, spostò la festa al giorno precedente, dedicandola a San Valentino che da allora divenne il patrono degli innamorati.

Secondo alcuni studiosi, il vero patrono non sarebbe Valentino da Terni, ma un altro sacerdote vissuto negli stessi anni e anch’egli martire decapitato ma in ogni caso il culto di San Valentino è diffuso in tutto il mondo e le sue reliquie sono venerate in diversi paesi d’Italia.
Annamaria Persico


Leggi anche...



News Calabria
La seta unisce Mendicino e Caserta: gemellate le...

Sono ufficialmente gemellate Mendicino e Caserta: due centri uniti da un’ideale filo di...


News Calabria
Consiglio dei ministri in Calabria e Via della...

Si riporta di seguito la lettera del presidente della Regione Mario Oliverio al presidente del...


Cultura, eventi e spettacoli
Lamezia Film Fest: online il bando del Concorso...

Lamezia Terme, 21 marzo. Da oggi è online il nuovo bando per il Concorso Colpo d’occhio, la...


News Lamezia e lametino
Caso Lamezia. Mario Tassone (Nuovo Cdu): «Una...

La vicenda di Lamezia Terme si complica in modo grave! Ma è solo quella di Lamezia che si...