conferenza stampa Lamezia Experience
12 luglio 2018
conferenza stampa Lamezia Experience

News Lamezia e lametino

Lamezia Experience, Le… impressioni mobili: 5 percorsi per guardare al futuro con occhi nuovi


E’ una vera immersione nelle suggestioni del territorio Lamezia Experience, le Impressioni Mobili, la mostra multimediale inaugurata ieri sera presso il Chiostro Caffè Letterario di Lamezia Terme che rimarrà aperta ai visitatori fino al 21 luglio.

Lamezia Experience racconta una Lamezia vera, vista con gli occhi del cuore, di chi ama la sua terra e vuole raccontarla e condividerla con tutti, nella sua infinita bellezza ma senza nascondere le ataviche ombre di problemi e difficoltà.

Luoghi, cose e persone che hanno parlato e raccontato storie nuove e antiche, attraverso le immagini dei social selezionate da Igers Lamezia Terme, la mostra fotografica curata da 35 Millimetri, i video promo di FranzD, 35 millimetri e Live Med, le Impressioni testuali di Manifest e il giornale di Impressioni Mobili, realizzato da Reportage Edizioni, magazine cartaceo e miniguida dei 5 percorsi cultural-fotografico letterari.

Impressioni Mobili, come ha spiegato in conferenza stampa la presidente dell’associazione Open Space, Maria Chiara Caruso, è la prima rassegna di trekking urbano fotografico e letterario nata a Lamezia Terme dall’idea della giovane e attiva associazione culturale e immediatamente accolta dai diversi partners: condividere la suggestione dei luoghi e farne un racconto collettivo, realizzato attraverso le pagine di un libro, l’obiettivo della macchina fotografica, sui social o con reading estemporanei.

Da qui il progetto di ideare 5 percorsi storico-culturali-naturalistici per toccare un po’ tutto il territorio di Lamezia Terme: 5 open-reading itineranti svolti sotto la guida attenta degli esperti delle varie associazioni, un viaggio tra mare e monti, luoghi della memoria, paesaggi mozzafiato e tantissima voglia di condividere e costruire storie tutti insieme, giovani e meno giovani ai quali presto si sono aggregati poeti, scrittori e storici.

Stupore, emozione, soddisfazione ma anche volontà e impegno di continuare e ampliare il progetto Impresssioni Mobili a cominciare da subito, questi sono stati i leit-motiv degli interventi dei componenti di Open Space, Antonio Esposito, Claudio Petronetti e Rita Giura, e dei partners che hanno collaborato all’iniziativa perchè cè un grande desiderio di partecipazione e di conoscenza, di recupero di storia e identità.

Questo lo si è compreso bene durante i percorsi, tra gli abitanti dei vari quartieri che contenti e stupiti hanno aperto le case e il cuore e insieme ai tanti giovani e meno giovani che per la prima hanno potuto godere delle meraviglie nascoste tra i vicoli dei centri storici, antichi giardini, dai boschi della via dei Mulini agli uliveti secolari della piana fino alla spiaggia che accolse la sirena Ligea.

Già nella serata di ieri, allietata dal meraviglioso concerto per chitarra e mandolino dei maestri Borelli e Caruso, sono state raccolte molte adesioni all’associazione e nuove iscrizioni ai prossimi percorsi di tantissimi, lametini e non, accorsi all’apertura dell’evento per «lasciarsi impressionare» piacevolmente da Lamezia Experience.


Leggi anche...



News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. «Liriche e note… aspettando il 9...

La pandemia continua a stringere in una morsa e a stravolgere la nostra vita quotidiana ma i...


News Lamezia e lametino
A Lamezia Terme accertamenti “pazzi”...

Dopo l'esclusione dal bando regionale FUC 2020, la bocciatura del piano d'assunzioni da parte...


News
22 Gennaio 2021: in vigore il Trattato dell’ONU...

Bisogna festeggiare questo evento e cogliere l’occasione perché in tutto il mondo, a...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. Liotta (PSI): «Sinistra locale...

Una breve riflessione sulla situazione politica attuale forse potrebbe consentire di guardare,...