fb_img_1583582387215
9 marzo 2020

News

Lamezia Terme. Il professor Francesco Sabatini al Polo Tecnologico di Lamezia Terme


Giovedì 5 marzo si è tenuto un incontro con uno tra i più accreditati linguisti italiani, il Professor Francesco Sabatini, noto accademico Presidente dell’Accademia della Crusca nel marzo 2000 e rinnovato per altri due mandati, attualmente Presidente onorario dal maggio 2008.

I suoi campi di studio spaziano dalle origini dell’italiano e delle lingue neolatine; la pluralità di lingue e culture nell’Italia medievale; la formazione della norma linguistica italiana; l’evoluzione dell’italiano contemporaneo; il linguaggio giuridico; l’educazione linguistica nella scuola; i modelli teorici della sintassi della frase e della tipologia dei testi; la posizione delle lingue nazionali nell’Europa contemporanea. Ha scritto numerosi testi dedicati all’evoluzione e all’insegnamento della lingua italiana.

Sabatini ha dato grande impulso anche ai rapporti dell’Accademia della Crusca con la Scuola, attraverso seminari con gli Ispettori della Pubblica Istruzione, con i docenti delle Scuole Europee e con le istituzioni preposte all’aggiornamento dei docenti e alla valutazione nel campo dell’educazione linguistica. Ha curato personalmente il programma televisivo “Le voci dell’italiano” per RAI International e, con un gruppo di collaboratori, la riedizione anastatica e informatica del primo Vocabolario della Crusca del 1612 (aprile 2008).

In apertura dell’incontro la Dirigente del Polo Tecnologico Patrizia Costanzo, nel dare il benvenuto al prestigioso ospite, ha sottolineato il rammarico per la coincidenza della data della conferenza con il primo giorno di sospensione delle attività didattiche deciso dal governo nell’ambito delle misure straordinarie intraprese per il Coronavirus, aggiungendo tuttavia che, pur dovendo annullare l’incontro previsto con gli studenti, sarebbe stata una bella occasione persa vista la presenza del docente e pertanto – prese adeguate misure di prevenzione – la decisione è stata di dar luogo all’incontro con i soli docenti.

Il Professor Sabatini ha voluto in primo luogo ascoltare proprio i docenti presenti, sollecitando riflessioni sulle proprie esperienze di insegnamento della lingua nel biennio e relativi punti di criticità. Ha poi proseguito con un’analisi sintetica ma efficace sulle difficoltà della didattica della lingua italiana soprattutto nei primi cicli di studio, elementari e medie, nei quali – a suo parere – sarebbe necessaria una vera e concreta formazione degli insegnanti che allo stato attuale è carente.

“Una grande lezione – ha detto la professoressa Daniela Grandinetti moderatrice della conferenza – il professore non ci ha soltanto fornito molti utili spunti per la nostra attività di insegnamento, ma soprattutto abbiamo apprezzato la sua straordinaria capacità di trasmettere contenuti di una certa difficoltà in maniera semplice e immediata. Grande capacità comunicativa di una passione che a 83 anni lo vede impegnato in giro per l’Italia, una passione e un impegno che deve essere esempio per noi tutti, soprattutto in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo.”

La dirigente Patrizia Costanzo nel salutare il professor Sabatini si è augurata che in futuro potrà esserci un’altra occasione di incontro in un momento più sereno, invito accolto dal Professor Sabatini che ha promesso di tornare a Lamezia Terme.


Leggi anche...



Cultura, eventi e spettacoli
Lamezia Terme: il nuovo inno a Sant’Antonio....

“Taumaturgo instancabile, Portatore del Verbo divino. Antonio, mite ed umile di cuore”....


Cultura, eventi e spettacoli
Massimo Fragola parla ai Rotary club calabresi del...

La “fase due” del lockdown vede un graduale ritorno alla normalità delle attività...


News Lamezia e lametino
Maida. L’Amministrazione comunale di Maida regala...

Per il secondo anno consecutivo, il Comune di Maida ha avviato la consegna ai nei diciottenni...


Cultura, eventi e spettacoli
Progetto FAI SCUOLA IL PAESAGGIO DELL’ACQUA:...

Per l’anno scolastico 2019-2020, il FAI scuola, con il sostegno della “Ferrero”, ha...