convegno-lettura
3 febbraio 2018

Cultura, eventi e spettacoli

Lamezia Terme. Sondaggio sulla lettura tra studenti: la maggioranza legge, sceglie e vorrebbe leggere di più a scuola


E’ stato un convegno bello ed entusiasmante quello che si è svolto ieri mattina a Lamezia Terme con gli studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto d’istruzione superiore «Leonardo da Vinci» in occasione del convegno Educare e formare alla lettura-Una Scuola che legge è una comunità emotivamente intelligente.

Durante l’incontro, organizzato presso la Biblioteca comunale dall’Iis Leonardo da Vinci di Lamezia Terme in collaborazione con il Sistema bibliotecario lametino e Reportage Edizioni, all’interno del progetto-laboratorio di lettura e scrittura Nautilus Parole in Movimento, sono stati presentati i risultati del sondaggio svolto all’interno dell’Istituto sulle abitudini e attitudini alla lettura degli studenti della scuola.

I riscontri ai quesiti a risposta anonima somministrati a circa 400 ragazzi sono stati alquanto positivi e per certi versi anche sorprendenti, ne riportiamo qualcuno.

Ad esempio alla domanda ami leggere? Il 48 per cento ha risposto poco, il 15 molto, il 36 abbastanza. Non è un dato sconfortante: lavorare su quel 36 che dichiara di leggere abbastanza potrebbe voler dire portare la metà degli studenti ad amare la lettura.

Anche ad un’altra domanda Chi ama leggere è?, le risposte sono state interessanti:il 35 per cento dichiara aperto, il 32 sognatore, il 20 un intellettuale. In ogni caso, anche se i ragazzi non amano leggere hanno tuttavia della lettura una visione positiva.

Interessanti anche le risposte alla domanda Leggere aiuta a? quasi il 43 per cento dice riflettere, il 22 scoprire altri mondi, il resto suddiviso, ma solo l’8 dichiara che è un’attività completamente inutile e il 10 un passatempo. Solo il 12 per cento chiede ai professori e il 9 per cento ai genitori consigli di lettura, il 40 per cento vorrebbe leggere di più a scuola.

Dati del sondaggio dunque alquanto confortanti e anche di una realtà culturale piuttosto vivace quella lametina (come ribadito dagli addetti ai lavori presenti) hanno parlato gli studenti con curiosità e attenzione insieme alla dirigente scolastica Iis «Leonardo da Vinci» Fiorella Careri, Annamaria Persico, responsabile del progetto Nautilus-Parole in Movimento di Reportage Edizioni, la docente Daniela Grandinetti che ha presentato i risultati del sondaggio, Giacinto Gaetano, direttore del Sistema bibliotecario lametino, Gioacchino Tavella, titolare della Libreria Tavella di Lamezia Terme e Salvatore Riillo, giovanissimo autore del romanzo 17 Grammi (inCalabria Edizioni).


Leggi anche...



News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. Tredicina di Sant’Antonio:...

Ringraziamo di cuore i fedeli che, con senso di responsabilità, attraverso le prenotazioni...


News
Malati cronici del lametino: «Ambulatori ospedale...

Non basta non riuscire ancora oggi a prenotare una visita in ospedale se non urgente. Non...


News
Il successo di BidiBee, l’app per gli...

Molte volte si parla di differenze tra nord e sud, e alcune volte queste differenze sono tali...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. Milena Liotta: «Si metta in campo...

In un momento di fortissima crisi economica, con il rischio che interi segmenti di società...