20200503_135550
4 maggio 2020

Blog

LE RANDAGIATE VERBALI di Daniela Fittante: «Fase 2….Fiat lux»


“Vissi d’arte, vissi d’amore
Non feci mai male ad anima viva…”
In comune con Tosca ho questa frase, il credere nell’Amore, il non aver mai fatto del male ad anima viva (se si, l’ho fatto inconsapevolmente) ed il fatto di aver vissuto a Roma anch’io.

Ma l’arte, ohh si..l’arte, quale opera dell’uomo può arrivare a toccare il sublime se non l’arte?
Varie sono poi le opere umane dell’arte, ma oggi vi voglio parlare di un arte sola, la pittura, anzi, di uno dei miei 3 artisti preferiti (Mantegna, Caravaggio e Van Gogh), Michelangelo Merisi detto il Caravaggio.
Per godere delle opere di Caravaggio, ho fatto km e km in giro per l’Italia, nelle mostre riproposte via via, ma spesso spessissimo, seduta nelle Chiese romane, in adorazione dei sui dipinti.
Ne ho studiato le pennellate e la sua vita, cercando di ritrovarmi con lui, nelle strade che percorreva, nelle bettole che frequentava, nei nobili palazzi che lo ospitarono, nel suo studio, mentre dipingeva.

Più complicato, per me infatti, capirne il vivere di tale genialità, che comprenderne l’essenza delle sue meravigliose opere.
Morì giovanissimo, 35 anni soltanto, ma uau…che vita vissuta.
Geniale, visionario, dissoluto, pervertito, puttaniere, assassino (beh…qui proprio chiara sta cosa, non lo è mai stata…), fuggitivo, pentito (????), Cavaliere dell’Ordine di Malta e poi, morto di febbre o ammazzato (gli storiografi non concordano) sul litorale laziale cercando di rientrare a Roma per chiedere la grazia al Papa e depredato delle sue ultime tele, da alcuni ladroni (per altri, invece furono cedute da lui stesso, in cambio di viveri e medicine…).
Questa per sommissimi punti la sua vita, che vi invito a leggere in un libro meraviglioso “Tutti i miei peccati sono mortali” di Giuliano Capecelatro.
Basti pensare, che il titolo, sia proprio una frase pronunciata dal Merisi, quando, durante la sua fuga dal papato, entrando in un chiesa in Sicilia, dove avrebbe dovuto dipinger delle tele per una cappella, fu invitato ad aspergersi il capo, “per mundare li peccati”, con l’acqua dell’acquasantiera e lui rifiutò di farlo, pronunciando esattamente quelle parole….
Ecco chi era il nostro artista, vissuto sul finire del Barocco e sull’iniziare del Rinascimento.
Cosa me lo rende uno dei massimi artisti nella mia graduatoria?
La luce.
Si, la luce ed il suo utilizzo.
Nessuno fino a lui, aveva sfidato la verità come egli ha fatto, con la luce.
Le sue Madonne era prostitute, i suoi fanciulli erano quelli che si portava nel giaciglio a scaldarlo di notte (…), i Cavalieri erano i beoni d’osteria e via dicendo.
Con la luce, lui dà verità a tutto ciò, sbaraglia l’ipocrisia barocca, delle Vergini ingioiellate e ben vestite, di putti innocenti e cavalieri benpensanti.
La sua luce sceglie, indica, punisce e ferisce, ma da anche Verità, tra tutte, una tela, per capire l’ampiezza del discorso, “L’Incredulità di san Tommaso” conservato nella Bildergalerie di Potsdam.
Vabbè mi taccio, non posso tenere una lectio su Caravaggio che vi ho tediato già abbastanza, però vi spiego perché mi è venuto in mente.
Oltre due anni fa, un nubifragio abbattutosi sulla nostra (ridente) cittadina, ruppe un lampione che dava luce sulla strada dove vivo, facendo ignorare, così, a chi la percorre, che lì bisogna stare attenti, che c’è un precipizio, che dietro la curva vi è una strada in discesa con il 10% di ripidità.
Quel lampione dava verità a quella curva, a tutta la strada.
Tra le milioni di domande in quarantena, mi è venuta anche questa: è possibile in Fase 2, avere la luce dopo oltre 2 anni di richieste e solleciti?
Che dire…sia Fiat Lux…..


Leggi anche...



News Calabria
Aggressioni negli ospedali calabresi: SUL scrive...

Gentile on. Presidente, come riportato anche dalla stampa, con la fine del periodo di...


News Calabria
Palermiti. L’ex sindaco Lomanni non ha, ad oggi,...

Nei giorni pregressi ed anche in data odierna è stata data notizia di un sequestro operato...


News Calabria
PARCHI AVVENTURA CALABRESI: “FATECI RIAPRIRE...

La governatrice della Calabria il 29 aprile scorso, con un'ordinanza che anticipava di alcuni...


News Calabria
Rubati mezzi agricoli alla comunità ‘La Casa del...

Apprendere della notizia del furto dei mezzi agricoli nella de della comunità terapeutica...