Agosto (J. von Sandrart, 1642)
4 agosto 2019
Agosto (J. von Sandrart, 1642)

Copertina

L’Editoriale di Francesco Polopoli: «Agosto letterario»


Agosto, si sa, è l’ottavo mese dell’anno e conta 31 giorni: a dire il vero, si chiamava precedentemente «Sextilis» dalla sesta mensilità del calendario romano, poi, a partire dall’anno 8 a.C. fu rinominato dal senato di Roma «Augustus» in onore dell’imperatore Augusto, che, tra l’altro, dà il nome anche al Ferragosto, il «Natale laico» italiano, se così vogliamo chiamarlo, pur essendo, a livello liturgico, la notoria festa dell’Assunzione. È il periodo clou della tintarella, restando fedeli alle note della canzone “Sei diventata nera” dei Los Marcellos Ferial; del resto, siamo in piena canicola!

Anche Dino Campana nei Canti orfici si sofferma sul caldo tipico di questo mese dell’anno, almeno qui in Italia:
«Ricordo una vecchia città, rossa di mura e turrita, arsa sulla pianura sterminata nell’Agosto torrido, con il lontano refrigerio di colline verdi e molli sullo sfondo».
Più mitigato, invece, Cesare Pavese, i cui pensieri sembrano addolciti da richiami di sensi che fanno il senso della sua stagione estiva.
«Una notte di agosto, di quelle agitate da un vento tiepido e tempestoso, camminavamo sul marciapiede indugiando e scambiando rade parole. Il vento che ci faceva carezze improvvise, m’impresse su guance e labbra un’ondata odorosa, poi continuò i suoi mulinelli tra le foglie già secche del viale. Ora, non so se quel tepore sapesse di donna o di foglie estive, ma il cuore mi traboccò improvvisamente, tanto che mi fermai».

C’è da dire, a questo punto, al di là degli autori menzionati, che ci troviamo in un momento di transizione e su questo, concedetemi la licenza, non ci piove! Anzi, a dirla a livello paremiologico, «Agosto, capo d’inverno, tutto l’anno governa», che ricorda pure il caggianese «Aùst è càp r vìern», o il ragusano «Ustu, riustu, capu i mviernu».
Ognuna di queste espressioni idiomatiche stanno per: agosto, tempo di ribollimento, principio dell’inverno, ad indicare che nel mese più caldo dell’anno c’è la stagione fredda in nuce, cosa che comunque è confortata dagli esperti di meteorologia, e che è salutata in modo salutare da non pochi contadini della nostra terra virgiliana (“Quando piove d’agosto, piove miele e piove mosto”).
Francesco Polopoli


Leggi anche...



News Calabria
Coronavirus. Al Policlinico di Catanzaro tre morti...

Sono tre i pazienti morti nel reparto di Malattie infettive del Policlinico Universitario...


Cultura, eventi, spettacoli e sport
L’uomo di oggi tra storia e fede: RIFLESSIONE...

Attualmente, per la situazione che stiamo vivendo, in presenza del coronavirus, non ci...


News
CORONAVIRUS. BOLLETTINO DELLA REGIONE CALABRIA 31 MARZO

In Calabria ad oggi 31 marzo sono stati effettuati 7661 tamponi. Le persone risultate positive...


News Calabria
PRC: «CONTRO IL CORONAVIRUS NON AFFIDIAMOCI ALLA...

Ad una gestione dissennata, di anni, della sanità calabrese si accompagna,in questi giorni...