Agosto (J. von Sandrart, 1642)
4 agosto 2019
Agosto (J. von Sandrart, 1642)

Copertina

L’Editoriale di Francesco Polopoli: «Agosto letterario»


Agosto, si sa, è l’ottavo mese dell’anno e conta 31 giorni: a dire il vero, si chiamava precedentemente «Sextilis» dalla sesta mensilità del calendario romano, poi, a partire dall’anno 8 a.C. fu rinominato dal senato di Roma «Augustus» in onore dell’imperatore Augusto, che, tra l’altro, dà il nome anche al Ferragosto, il «Natale laico» italiano, se così vogliamo chiamarlo, pur essendo, a livello liturgico, la notoria festa dell’Assunzione. È il periodo clou della tintarella, restando fedeli alle note della canzone “Sei diventata nera” dei Los Marcellos Ferial; del resto, siamo in piena canicola!

Anche Dino Campana nei Canti orfici si sofferma sul caldo tipico di questo mese dell’anno, almeno qui in Italia:
«Ricordo una vecchia città, rossa di mura e turrita, arsa sulla pianura sterminata nell’Agosto torrido, con il lontano refrigerio di colline verdi e molli sullo sfondo».
Più mitigato, invece, Cesare Pavese, i cui pensieri sembrano addolciti da richiami di sensi che fanno il senso della sua stagione estiva.
«Una notte di agosto, di quelle agitate da un vento tiepido e tempestoso, camminavamo sul marciapiede indugiando e scambiando rade parole. Il vento che ci faceva carezze improvvise, m’impresse su guance e labbra un’ondata odorosa, poi continuò i suoi mulinelli tra le foglie già secche del viale. Ora, non so se quel tepore sapesse di donna o di foglie estive, ma il cuore mi traboccò improvvisamente, tanto che mi fermai».

C’è da dire, a questo punto, al di là degli autori menzionati, che ci troviamo in un momento di transizione e su questo, concedetemi la licenza, non ci piove! Anzi, a dirla a livello paremiologico, «Agosto, capo d’inverno, tutto l’anno governa», che ricorda pure il caggianese «Aùst è càp r vìern», o il ragusano «Ustu, riustu, capu i mviernu».
Ognuna di queste espressioni idiomatiche stanno per: agosto, tempo di ribollimento, principio dell’inverno, ad indicare che nel mese più caldo dell’anno c’è la stagione fredda in nuce, cosa che comunque è confortata dagli esperti di meteorologia, e che è salutata in modo salutare da non pochi contadini della nostra terra virgiliana (“Quando piove d’agosto, piove miele e piove mosto”).
Francesco Polopoli


Leggi anche...



Cultura, eventi, spettacoli e sport
A Lamezia riparte Kalt Laboratorio teatrale: primo...

Sabato 21 settembre alle 18, presso il Tip Teatro a Lamezia Terme, riparte Kalt Laboratorio...


Cultura, eventi, spettacoli e sport
Catanzaro. Al Comune evento dedicato a ex...

Una giornata a Palazzo de Nobili dedicata a Giorgio Leone, già funzionario del Comune di...


Cultura, eventi, spettacoli e sport
L’Accademia Cosentina avvia l’anno sociale con...

È stato inaugurato con l’omaggio all’Infinito di Giacomo Leopardi, nella storica cornice...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. Nicola Mastroianni: «Violato il...

Il taglio delle risorse destinate ai servizi di promozione e assistenza degli alunni disabili...