murales_5religioni-kobra
7 giugno 2020

Blog

L’Editoriale di Francesco Polopoli: «I politici. Santi o santocchi?»


Dallo scudo crociato ai politici col rosario in mano la giostra sembra produrre gli stessi giri: sicuramente, d’allora ad oggi, sono cambiate le strategie della comunicazione, questo nessuno potrà contestarlo! Dal mio punto di vista credo che manchi, a destra e a manca, quell’anima culturale capace di conciliare i contrari, partendo persino dai nodi irrisolti delle proprie responsabilità: penso ad esempio alla seconda filippica di Cicerone, quando con voce stentorea, a mezzo di propaganda, con orazione sotto braccio, si gridava al rivale Antonio: «defendi rem publicam adulescens, non deseram senex; contempsi Catilinae gladios, non pertimescam tuos » («ho difeso la repubblica da giovane, non l’abbandonerò da vecchio; non ho avuto paura delle spade di Catilina, non temerò le tue! »).

Chi può stare dietro all’Arpinate, ora, hic et nunc!? Per lo meno, lì, al di là dei contenuti, ci si muoveva sul piano delle argomentazioni, mentre oggidì sempre più si fa fatica a ricostruire l’analisi logica di un pensiero breve. Colpa del «sermo cotidianus!?». Di primo acchito direi trattarsi di confuso e convulso flusso di coscienza: il nuovo Regno ha fatto segno con questo mare di ambiguità e, soprattutto, a discapito dei nostri sogni. Giorgio La Pira, Padre costituente e modello di santità, ci richiama, invece, alle categorie etiche, ceneri fumanti di ardori che ardiscono molto flebilmente: ecco perché trovo giusto presentare qualche frustulo del suo pensiero, al fine di far cogliere le motivazioni di un impegno (al plurale) decisamente più responsabile: «ho attraversato varie volte i sotterranei del pensiero: ho bussato a molte porte, come un povero mendicante, per avere pane di sapere, ho rifatto mille strade, mille mondi, ho amato mille cose: sono stato troppo vagabondo in questo errare senza posa alla ricerca di un po’ di pace per l’anima mia: io ho sempre avuto in me sete di ascesi, sete di profondo annullamento del mio essere che si ricollega a Dio (…) Molte febbri hanno scosso l’animo, lo hanno rifatto: oggi ho aggiunto le parole del Nirvana, della indiscutibile saggezza indiana (…) Schopenhauer, Nietzsche, Platone, Buddha rappresentano il mio nuovo stato. Nostro fine è misticità».

Lo studio, in primis! Informa e forma il cittadino: prendiamone consapevolezza! Ancora. «Essere apostolo nel mondo senza essere del mondo e senza essere riconosciuti dal mondo: ecco la divisa dell’apostolo laico. L’apostolo laico ha il suo posto nel mondo: è operaio, impiegato, professionista, insegnante, giornalista, deputato, ministro e via dicendo: è esternamente, in tutto identico ad un altro uomo della sua condizione: la differenziazione è tutta interiore, perché quest’uomo che è esternamente come gli altri porta di dentro, nell’intimità del suo animo, la lampada dell’amore divino. Il fine di questa vocazione è chiaro: essere, nel contesto sociale che Dio assegna, lievito cristiano per le anime; ed esservi per questo solo fine ed in quanto si attui questo fine».
Oggigiorno, al contrario, vale la riflessione sofista di Trasimaco, per tutte quelle volte in cui della giustizia diceva essere “l’utile del più forte”.
Una definizione di questo genere si attaglia ad ogni forma di gestione della cosa pubblica, a cominciare dalle attuali democrazie. Se la maggioranza è più forte, fa il suo utile e il suo vantaggio, in un’interpretazione, la mia, che va oltre le sue righe filosofiche. Ed intanto la forbice delle diseguaglianze sociali si allarga: e quindi!? L’equità urla con la buona pace di chi ci intorta una cosa buona e giusta con un amen da benservito.
Ps: E la Santelli!? Speriamo che il suo cognome porti bene per il meglio di tutti: Osanna nell’alto dei Cieli, allora!

Francesco Polopoli


Leggi anche...



Cultura, eventi e spettacoli
Calabria Fest: inizia conto alla rovescia. Sinergia...

Iniziato il conto alla rovescia per il grande evento del “Calabria Fest”, organizzato...


News Lamezia e lametino
Raccolta differenziata condivisa tra i Comuni di...

Aspettative e obiettivi in vista dell’avvio del servizio di raccolta differenziata condiviso...


News Calabria
Faisa-Cisal: «La beffa del Covid, duemila...

Si è tenuta a Lamezia Terme la conferenza stampa della Faisa Cisal Calabria per denunciare le...


News Lamezia e lametino
Biblioteca Comunale di Lamezia Terme: nuovi servizi...

Luogo di studio e luogo di incontro: questa è la Biblioteca Comunale di Lamezia, aperta ad...