linguadisuocera
1 marzo 2020

Copertina

L’Editoriale di Francesco Polopoli: «La lingua di suocera, piantala!»


La figura impopolare della suocera è nel menù delle conversazioni domestiche: è diventato un cliché, ingiustamente! La ragione è di relazioni, almeno credo, dal momento che alla base del rapporto c’è il legame che le pie donne hanno con il loro figlio/compagno: il braccio di ferro non è parente del calumet della pace in non poche dimore di Casa Italia, purtroppo!

Anche le barzellette sono la misura sociale di questo duello intrafamiliare:
Ed ora che mia suocera qui giace,
lei non lo so, ma io riposo in pace.

(Iscrizione funeraria a Tarquinia)

Oppure
Pietro rimase in buoni rapporti con Gesù,
nonostante Gesù gli avesse guarito la suocera.

Eppure Sostrata, il personaggio centrale dell’Hecyra di Publio Terenzio Afro, non era un istrice: anzi, per il suo cocco di mamma, Panfilo, cioè, le tentò tutte pur di salvaguardare il matrimonio di suo figlio. Linguacciuta, forse, ma mai sovversiva del ménage familiare: questo no!

A proposito, anche Madre Natura l’ha eternizzata a malo modo: per la serie non farsi mancare nulla, poffarbacco!
La Lingua di suocera, iniziamo col dire, nota anche con il nome di Epiphyllum, è una pianta di origine esotica, appartenente alla famiglia delle Cactaceae: costituita da fusti stretti e dentati, è priva di rami e produce una fioritura dall’aspetto appariscente, con numerosi petali colorati.

Fin qui filerebbe tutto liscio, senonché…seguitemi, per contrarre poi le rime buccali a mo’ di urlo di Munch. Il suo particolare soprannome è dovuto nientepopodimeno che a una credenza popolare, secondo cui la pianta crescerebbe in modo proporzionale alla capacità delle suocere di parlare alle spalle dei generi.
Ci risiamo, senza riderci sopra! Forse è necessario chiedere una riabilitazione della figura con un giubileo straordinario della misericordia, magari ci riusciamo! Comunque, prima di chiudere, le nuore, almeno per la botanica, sembrerebbero preservate, fateci caso: chiedesi indulgenza, allora! L’inizio è la metà del tutto.
Francesco Polopoli


Leggi anche...



News Calabria
Coronavirus. Al Policlinico di Catanzaro tre morti...

Sono tre i pazienti morti nel reparto di Malattie infettive del Policlinico Universitario...


Cultura, eventi, spettacoli e sport
L’uomo di oggi tra storia e fede: RIFLESSIONE...

Attualmente, per la situazione che stiamo vivendo, in presenza del coronavirus, non ci...


News
CORONAVIRUS. BOLLETTINO DELLA REGIONE CALABRIA 31 MARZO

In Calabria ad oggi 31 marzo sono stati effettuati 7661 tamponi. Le persone risultate positive...


News Calabria
PRC: «CONTRO IL CORONAVIRUS NON AFFIDIAMOCI ALLA...

Ad una gestione dissennata, di anni, della sanità calabrese si accompagna,in questi giorni...