linguadisuocera
1 marzo 2020

Blog

L’Editoriale di Francesco Polopoli: «La lingua di suocera, piantala!»


La figura impopolare della suocera è nel menù delle conversazioni domestiche: è diventato un cliché, ingiustamente! La ragione è di relazioni, almeno credo, dal momento che alla base del rapporto c’è il legame che le pie donne hanno con il loro figlio/compagno: il braccio di ferro non è parente del calumet della pace in non poche dimore di Casa Italia, purtroppo!

Anche le barzellette sono la misura sociale di questo duello intrafamiliare:
Ed ora che mia suocera qui giace,
lei non lo so, ma io riposo in pace.

(Iscrizione funeraria a Tarquinia)

Oppure
Pietro rimase in buoni rapporti con Gesù,
nonostante Gesù gli avesse guarito la suocera.

Eppure Sostrata, il personaggio centrale dell’Hecyra di Publio Terenzio Afro, non era un istrice: anzi, per il suo cocco di mamma, Panfilo, cioè, le tentò tutte pur di salvaguardare il matrimonio di suo figlio. Linguacciuta, forse, ma mai sovversiva del ménage familiare: questo no!

A proposito, anche Madre Natura l’ha eternizzata a malo modo: per la serie non farsi mancare nulla, poffarbacco!
La Lingua di suocera, iniziamo col dire, nota anche con il nome di Epiphyllum, è una pianta di origine esotica, appartenente alla famiglia delle Cactaceae: costituita da fusti stretti e dentati, è priva di rami e produce una fioritura dall’aspetto appariscente, con numerosi petali colorati.

Fin qui filerebbe tutto liscio, senonché…seguitemi, per contrarre poi le rime buccali a mo’ di urlo di Munch. Il suo particolare soprannome è dovuto nientepopodimeno che a una credenza popolare, secondo cui la pianta crescerebbe in modo proporzionale alla capacità delle suocere di parlare alle spalle dei generi.
Ci risiamo, senza riderci sopra! Forse è necessario chiedere una riabilitazione della figura con un giubileo straordinario della misericordia, magari ci riusciamo! Comunque, prima di chiudere, le nuore, almeno per la botanica, sembrerebbero preservate, fateci caso: chiedesi indulgenza, allora! L’inizio è la metà del tutto.
Francesco Polopoli


Leggi anche...



News Lamezia e lametino
A Lamezia Terme accertamenti “pazzi”...

Dopo l'esclusione dal bando regionale FUC 2020, la bocciatura del piano d'assunzioni da parte...


News
22 Gennaio 2021: in vigore il Trattato dell’ONU...

Bisogna festeggiare questo evento e cogliere l’occasione perché in tutto il mondo, a...


News Lamezia e lametino
Lamezia Terme. Liotta (PSI): «Sinistra locale...

Una breve riflessione sulla situazione politica attuale forse potrebbe consentire di guardare,...


News
Operazione Basso Profilo: «Gratitudine e stima per...

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani esprime gratitudine...