Nella foto: Maria Scaramuzzino, Rocco Mangiardi e Federico Arcuri
28 luglio 2017
Nella foto: Maria Scaramuzzino, Rocco Mangiardi e Federico Arcuri

Cultura, eventi, spettacoli e sport

Liberi come l’aria, ovvero quando la poesia contamina il territorio. Presentato a Lamezia il libro di Rocco Mangiardi


Per una sera il territorio di Lamezia Terme non è stata contaminato dai fumi tossici, ma da emozionanti versi che liberi come l’aria hanno aleggiato su di una città quasi dormiente.

Una serata davvero speciale, magica, forse irripetibile, quella di martedì 25 luglio al Parco Tramonte e Cristiano (già Parco Gancìa) nel bellissimo centro storico di Sambiase, dove è stato presentato, nel corso dell’incontro «Liberi come l’aria» il libro di Rocco Mangiardi Poesie d’amore, di fede e di ciarpame, edito da inCalabria Edizioni.

L’evento, organizzato dal Teatro che non c’era in collaborazione con l’Associazione Via degli Ulivi, ha visto l’introduzione del giornalista ed editore del libro Federico Arcuri, che ha raccontato il felice incontro con Rocco Mangiardi e la decisione di pubblicare il volume, seguita da una intensa lettura della bella prefazione di Agnese Moro, amica dell’autore e collega di attivismo sociale, curata dalla giornalista Maria Scaramuzzino.

Dopo il saluto di Franca Adriana Isgrò, presidente dell’Associazione Via degli Ulivi, è stata poi la volta di Rocco Mangiardi, che ha ringraziato i numerosi presenti, tra i quali l’ex parlamentare Angela Napoli; Giovanni e Francesca Gabriele, genitori del piccolo Dodò, che nel 2009 a Crotone, a soli 11 anni, fu vittima innocente di una resa di conti mafiosa; il sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro; il vicario della diocesi don Adamo Castagnaro, i parenti delle vittime di mafia Tramonte e Cristiano e molti esponenti di varie associazioni.

Il microfono è poi passato a Mangiardi che, in maniera semplice ma molto toccante, ha parlato della nascita del libro Poesie d’amore, di fede e di ciarpame. Ha raccontato della fede e dell’amore, sentimenti che sempre hanno guidato la sua vita, e del ciarpame, incontrato come succede a qualsiasi essere umano.

Un ciarpame sconfitto da un dito puntato in un’aula di tribunale, tra timori e paura ma anche circondato dal grande affetto di una moltitudine di persone e tanta speranza, un’altra parola che ha risuonato spesso durante la serata, per andare sempre avanti alla ricerca di Libertà, Giustizia e Verità.

Il pubblico si è poi spostato nel verde del Parco, in un tramonto sorprendente, per partecipare al reading in cui le «Sirene», le attrici del Teatro che non c’era (Barbara Campisano, Maria Concetta Ciliberti, Francesca De Nisi, Barbara Monterosso, Ilaria Pellegrino, Valentina Serianni), insieme al regista e attore Francesco Pileggi e a Francesca Prestia, la cantastorie calabrese, hanno magistralmente interpretato i versi di Rocco Mangiardi.

Poesie d’amore, di fede e di ciarpame, edito da inCalabria Edizioni di Lamezia Terme, nasce per raccontare impressioni, emozioni e messaggi che arrivano direttamente al cuore da un mondo reale, popolato da scelte difficili, momenti di paura e di sgomento in cui la speranza decide di rinascere ogni giorno.

«Mi piace il mondo in cui Rocco mi porta quando lo leggo. Un mondo pieno di impegno non retorico, di voglia di cose diverse, nella semplicità di vite che chiedono solo di essere buone, non per grandi motivi etici, ma semplicemente perché sono fatte così», così scrive nella prefazione Agnese Moro, amica e collega di attivismo e impegno civile di Rocco Mangiardi.

Note biografiche di Rocco Mangiardi
Nasce a Gerocarne (Vibo Valentia) il 18 settembre 1955, è sposato e ha tre figli. In tenera età si trasferisce con i genitori e i fratelli a Torino, dove vive, studia e lavora fino al 1976, anno in cui tutta la famiglia rientra in Calabria. Qui inizia a svolgere l’attività di carrozziere e del commercio di autoricambi. Nel 1998 apre un punto vendita di autoforniture a Lamezia Terme, città in cui si stabilisce e abita tuttora. Da sempre impegnato nel sociale, Rocco Mangiardi ha subito tentativi di estorsione, dal 2009 è testimone di giustizia e vive sotto scorta. Attualmente continua ad unire al lavoro di imprenditore l’impegno di diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza attiva.

Note sulla casa editrice inCalabria Edizioni
E’ una casa editrice di territorio con sede a Lamezia Terme, ramo letterario di reportage, storica testata editoriale fondata in Calabria nel 1962 e tuttora attiva con il giornale cartaceo e il web magazine www.reportageonline.it diretti da Federico Arcuri.
Annamaria Persico


Leggi anche...



News
Variante Omicron, Fauci: “Segnali...

"Ci sono segnali incoraggianti sui sintomi della variante Omicron e sulla severità della...


News
Super green pass oggi: regole e Faq per bar,...

Super green pass in vigore da oggi, 6 dicembre, con nuove regole fino al 15 gennaio 2022 anche...


News
Super green pass, bar e ristoranti: bancone e...

Super green pass in vigore da oggi, 6 dicembre, come cambiano le regole per bar e ristoranti?...


News
Green pass base per bus, metro, trasporti pubblici:...

Il green pass da oggi, 6 dicembre, è necessario per salire su bus e metro. Le nuove regole...