lacapriaraffaele-foto-dondero
27 giugno 2022

BLOG-le firme di Reportage

LITWEB: «Grazie alla finestra sul mondo di Raffaele La Capria»


di Ippolita Luzzo
Un’identità forte è una finestra sul mondo, capace di includere in sé anche le altre. Se è debole, invece, si limita a glorificare se stessa, rinchiudendosi nei confini del localismo (Raffaele La Capria)
La tentazione era di venirmene senza un foglio scritto, domandarvi con semplicità se ci conosciamo. Tutti voi mi rispondereste di sì, sappiamo il nome di alcuni, non di tutti, i presenti, e sappiamo, o almeno pensiamo di sapere, cosa ci accomuna. Sono tanti anni che ci sediamo insieme in questa stanza e sono tante le conversazioni che formano il patrimonio condiviso delle nostre conoscenze. Ciò ci conforta e ci fa sentire comunità appartenere ad una associazione che nella sua rarità associa quasi per davvero. Come associazione aperta ad ogni fermento nuovo è stato dato spazio ad attività e conoscenze diverse, invitando molti miei amici, e di questo vi ringrazio, dal mondo della Litweb.
Naturalmente è normale che nessuno o quasi conosca il mondo o il regno, per essere precisi, della Litweb, essendo un Regno nato nel 2012, per puro caso, ed essendo un regno, o mondo, nato sul web. Vi spiegherò quindi cosa sia Litweb, crasi della parola Letteratura, Scherzosamente, alcuni anni fa, io avevo inventato Il Lametame, mio giornale sul web, senza server. Scrivevo www. IlLametame.it e subito sembrava un giornale vero. Ovviamente non esisteva, appariva il link, molti cliccavano sul link, non trovavano che una pagina bianca perché il server non serviva, ma tanti conoscono ormai Il Lametame. Il termine blog è la contrazione di web-log, ovvero diario in rete. Io ho definito il blog, in una lontana intervista sul Quotidiano del sud, un diario a cielo aperto. Sono milioni di milioni i blog ora nel mondo. E veniamo ai siti letterari da me incontrati per puro caso nel 2009 quindi già dopo molti anni dalla nascita. E alla nascita sempre per caso del blog, nel 2012. Sembra sempre antipatico parlare di sé, però il blog è un diario, quindi nasce come Finestra sul mondo, come la mia finestra sul mondo. Il blog sul regno della Litweb nasce come idea comune con Bruno Corino, filosofo ed allievo di Tullio De Mauro, dovremmo proprio invitarlo, ve lo propongo ora, e viene gestito da me con costante curiosità sul fenomeno in corso di formazione. Sul mondo letterario. Che cos’è una finestra sul mondo? Un’identità forte è una finestra sul mondo, capace di includere in sé anche le altre. Se è debole, invece, si limita a glorificare se stessa, rinchiudendosi nei confini del localismo, questo la una frase di Raffaele La Capria che ho messo come guida all’inizio della conversazione. Noi possiamo decidere di aprire una finestra per far ammirare a tutti i nostri capelli, il colore dei nostri occhi e la bella voce che si possiede, ed è quel gesto uno specchio vuoto, dice Pierre Zaoui , nell’Arte di scomparire, possiamo decidere di ammirare dalla finestra il mondo che passa e dire agli altri quanto sia bello ed è questo ciò che chiamiamo comunicazione. In questo modo diventa un modo di vivere, uno stare alla finestra, lontanissima dal luogo natio, lontanissima eppure vicinissima se stiamo qui a parlarne stasera tra noi.
Da quel luogo, da quella finestra, benché mai abbia chiesto nulla, mi sono giunti libri, autori, riconoscimenti e amicizia. Ed è proprio il riconoscimento quello che più ci fa piacere, vero? Riconoscimento fra simili, dovendo vivere fra chi ci sconosce, spesso in contesti pubblici, con poca grazia. Conoscersi tramite ciò che si scrive, capire come si trasforma questo e quello, affidarsi all’intuito e sorvolare sulle scortesie e sulle piccinerie, è ciò che si impara stando in rete. Sulla rete. Dalla Rete a noi poi, per contestualizzare ciò che da anni ormai avviene, ho proposto all’Uniter una rassegna letteraria sulla letteratura nascente, ossia, sulla letteratura che difficilmente troviamo in libreria, sulle piccole e medie case editrici che intercettano il buono. Il progetto in effetti, qui all’Uniter, da anni sono felice di dire, è stato accettato, deve ora fare i passaggi necessari per avviare la rassegna. Ospiti dell’Uniter, provenienti dal mondo della Litweb, cioè conosciuti, letti e segnalati da me e apprezzati anche da voi,sono stati, cito in ordine sparso: Nicola Fiorita, Maria Antonietta Ferrarolo, Claudia Melica, Tiziana Iaquinta, Anna Vinci, Mauro Francesco Minervino, Pinuccio Alia, Massimo IIritano, Marcello Comitini, Simona Zecchi, Santo Gioffrè.
Amici non contatti e soprattutto stimati professionisti.La stima che ci accomuna. Ricordo ancora la mia felicità quando lessi le prime bozze dei lavori di Maria Antonietta Ferrarolo, ricordo quanto ci siamo parlati e consigliate prima che venisse a Lamezia, e come ormai, fidandosi del mio intuito, mi mandi da leggere, a me per prima, ciò che scrive, dicendo ciò pubblicamente sia alla Nuova Frontiera che in intervista pubblica. “Arrivi alle cose in base alle intuizioni che hai”, raccolsi un giorno questa frase da Nino Racco, e ciò mi fa da guida. Una rassegna possibile dunque, che dalla Litweb, una finestra sul mondo, possa far affacciare la piana lametina, tramite l’Uniter, sul panorama letterario conoscibile solo tramite il web, “da me”, aggiungerei, ma non dirò. Grazie alla finestra sul mondo di Raffaele La Capria
Ippolita Luzzo


Leggi anche...



News
Ucraina, il messaggio di Zelensky alla Russia

“Stiamo preparando contromisure, ancora più potenti di quelle attuali”. Il presidente...


News
Francia si prepara a possibili stop di energia per...

Il governo francese ha iniziato a prepararsi concretamente a possibili interruzioni delle...


News
Mondiali 2022, Argentina e Polonia agli ottavi di finale

L'Argentina batte la Polonia per 2-0 nel match valido per la terza giornata del Gruppo C dei...


News
Frana Ischia, Meloni posta foto poliziotto...

"Da Casamicciola (Ischia) una foto che trasmette speranza, simbolo del grande lavoro dei tanti...