unical web - home 1024X768-grafica
9 ottobre 2018

News

L’Unical festeggia i suoi 50 anni: «Ricordare il passato con occhi rivolti al futuro»


Un’intensa giornata quella dell’8 ottobre che il rettore dell’Unical, Gino Mirocle Crisci, ha voluto dedicare alla celebrazione dei 50 anni dalla Legge istitutiva dell’Università della Calabria, firmata il 12 marzo del 1968.

La mattina è iniziata sul ponte sul Campagnano (nei pressi del cinema Garden) alle ore 9 con l’intitolazione del ponte che collega i comuni di Cosenza e Rende a Beniamino Andreatta, primo rettore dell’Università della Calabria, alla presenza dei suoi familiari.

Le due città quindi sono unite nel nome di uno dei padri fondatori del campus, eccellenza di tutto il territorio, al professore Andreatta, un trentino che amava il Sud.

Il ponte, fortemente voluto dalle due città, rappresenta un passo importante in direzione del processo di unione tra i due municipi, come hanno detto i rispettivi sindaci: «Oggi per tutti noi è una giornata importante, si celebrano infatti i 50 anni della legge che ha istituito l’Università, dobbiamo sentirci orgogliosi dei traguardi raggiunti da questo Ateneo, grazie alla tenacia, alla passione di uomini come il professore Andreatta».

Subito dopo all’Università della Calabria, presso il Tau Teatro Auditorium, alle 10.30 è stata inaugurata la mostra Il Campus che nasce. Il concorso internazionale per la costruzione dell’Università della Calabria.

A seguire, alle ore 11.00, il dibattito I primi cinquant’anni con i saluti di Gino Mirocle Crisci, rettore Università della Calabria, l’assessore regionale Corigliano, in rappresentanza della Giunta regionale della Calabria, Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza, Marcello Manna, sindaco di Rende e Daniele Livon, direttore Generale del Miur, e l’intervento di Enrico Letta, Grande Ècole Sciences Po, Parigi, moderato da Luca Ponzi, caporedattore Rai Calabria.

«Dobbiamo essere grati alla ‘furia del fare’ di Beniamino Andreatta», ha proseguito l’assessore, «riconoscendo importante che una persona che crede in un progetto assuma la responsabilità di guidarlo, come egli ha fatto da primo rettore, e scelga di porre dei rischi e forzare un po’, sempre nel rispetto della legge, affinché le cose si realizzino senza aspettare i lunghissimi tempi della burocrazia, che talvolta portano al fallimento dei progetti e alla dispersione. Altro elemento rivoluzionario è stato quello di dare una risposta ai bisogni degli studenti calabresi. Tante famiglie non erano nella condizione di sostenere gli studi dei propri figli fuori regione Calabria, è stata una risposta forte, quindi, in termini di difesa del capitale umano».

Dopo una breve pausa, alle 14.30, vi è stata la presentazione del volume E’ stata tutta luce di Giana Petronio Andreatta, e, a seguire la premiazione del video contest Unical Movie Challenge. Alle 15,30 sul palco del teatro Luca Ponzi sarà il moderatore di un’intervista doppia, che svelerà l’anima di allora e di oggi dell’Unical, grazie alla testimonianza di vecchi e nuovi laureati, con interventi evocativi musicali degli Avion Travel, che racconteranno cinquant’anni di storia in sei canzoni.

Alle ore 17,30, infine, la presentazione dei nuovi cinema dell’Unical, ubicati sotto il Tau, con le proiezioni di una selezione di pellicole dagli anni Sessanta ad oggi.
La giornata celebrativa è stata organizzata in collaborazione con l’associazione Amici dell’Unical e i Comuni di Cosenza e Rende.


Leggi anche...



Cultura, eventi e spettacoli
Lamezia Terme. All’Istituto Perri Pitagora...

«Libriamoci… in libertà», questo il titolo dell’evento che si svolgerà il 24 ottobre...


News
Fuori dal Comune 2018: lo scioglimento dei comuni...

(LEGGI) Fuori dal Comune-Lo scioglimento dei consigli comunali in Italia, il report di...


Cultura, eventi e spettacoli
Santuario di Visora elevato a Basilica minore: il...

Davanti a migliaia di pellegrini da tutta la Diocesi di Lamezia Terme e della Calabria, si è...


News Calabria
Allerta Meteo Calabria: scuole chiuse anche a Lamezia

Le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse anche a Lamezia: è stata appena pubblicata...