stagionale-stagionata
26 febbraio 2019

News

Precari Sacal Gh. UIL Trasporti e UGL Trasporto Aereo: «Non saremo certo noi a sigillare i condoni tombali a danno dei lavoratori»


Oggi 25 febbraio 2019 si è consumato l’ennesimo atto autoritario di Confindustria in concerto con Sacal GH S.p.A.
È bene che si sappia come notizia di stampa valida per tutte le finalità previste, che questa mattina vi era stato un accordo preventivo di tutte e quattro le OO. SS. (CGIL, CISL, UIL e UGL), ma, Confindustria per conto di Sacal Ground Handling, si è opposta al tavolo unitario, vincolandolo, forse, alla condizione sulla firma del vecchio accordo degli OUA?
Ricordiamo che tale accordo fu rigettato a suo tempo da Uil Trasporti e UGL Trasporto Aereo. Inoltre, non solo ci è stato impedito il tavolo unitario, ma non ci è stato concesso neppure di mettere a verbale le nostre dichiarazioni, che rimettiamo adesso a mezzo stampa:
Le scriventi OO SS. Non hanno condiviso e non condividono il precedente accordo degli OUA (operatori unici aeroportuali) poiché tale accordo ha cancellato 12 anni di precariato ed è stato perpetrato con la forza e non con la condivisione, conciliando in sede protetta tutti i diritti acquisiti tramite un condono tombale, rispetto ad un contratto di tipo “stagionale”.

Non condividiamo altresì il bando pubblicato per gli impiegati poiché non offre nessuna tutela agli stessi da 8 anni già in forza allo scalo. Non lo condividiamo inoltre, per le disparità di trattamento tra i lavoratori e poiché è agganciato anch’esso ad una serie di rinunce, assurde, illegittime, oltre che inique.
La più eclatante è quella di vincolare la partecipazione all’assenza di contenziosi, che già solo questa renderebbe il bando di per se, illegittimo. Inoltre, ricordiamo l’esclusione di 5 OUA in forza anch’essi allo scalo da molti anni. Naturalmente non ci contrapponiamo al bisogno di lavoro del personale, ma non mettiamo certo sigilli a pratiche da noi non condivise, respingendo tali condizioni poiché assolutamente fuori da ogni regola giuridica, sindacale e democratica.

Siamo convinti che tali vessazioni non finiranno ancora, poiché questa gestione ha come priorità il braccio di ferro con i lavoratori e non il dialogo. I lavoratori ne stanno prendendo atto in tutte le situazioni che li vedono contrapporsi alla forza datoriale, ma noi, come OO. SS. Dei lavoratori, respingiamo i soprusi sino a quando il tavolo non sarà paritario, denunciando così tutte le pratiche che riteniamo di non condividere perché illegittime e senza concertazione.
Lasceremo consumare questa triste vicenda a chi l’ha iniziata!
Una domanda però ci nasce spontanea: visto che ci sarebbe da tamponare una serie di falle compiute dalle precedenti gestioni, Confindustria dov’era quando tali falle sono state create? Chi ha fatto i danni adesso li ripari, e, non saranno certo Uil e UGL a sigillare i condoni tombali a danno dei lavoratori.
Le segreterie provinciali di
UIL Trasporti e UGL Trasporto Aereo


Leggi anche...



News
Scuola. Proposte CNDDU su assegnazione e...

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani intende, in...


News
Maida protagonista di un laboratorio di...

Si è concluso con gli esami di profitto nei giorni scorsi il Laboratorio di Urbanistica del...


News
Stato emergenza: ipotesi di proroga fino al 31 ottobre

Il governo starebbe pensando di prorogare lo stato di emergenza da Covid 19 al 31 ottobre,...


News
Coronavirus. Bozza nuovo Dpcm: stop ai voli,...

Le proposte, a quanto si apprende da fonti del ministero della Salute, sono contenute nel...