scuola
14 settembre 2018

News Calabria

Reggio Calabria: mancata consegna del plesso scolastico di Catona, genitori e alunni pronti alla protesta


Riceviamo e pubblichiamo: «Inizio dell’anno scolastico, c’è grande preoccupazione e amarezza per la mancata consegna del plesso di Catona alla sua comunità, chiuso da oltre sei anni. Ciò nonostante le ripetute promesse e i tanti annunci dell’Amministrazione Comunale. Se entro domenica 16 settembre non arriverà dall’amministrazione comunale una data certa e chiara sul trasferimento del plesso nella sua sede naturale, una data che non vada oltre la fine del mese di settembre, lunedì mattina 17 settembre i genitori e gli alunni dell’istituto si ritroveranno di fronte ai cancelli del cantiere per avviare protesta eclatante e permanente.

E’ stato dirompente l’annuncio, procrastinato per tanti giorni nella speranza di non doverlo fare, con il quale per il sesto anno consecutivo la Dirigente dell’IC Radice-Alighieri di Catona è stata costretta a comunicare la deliberazione del Consiglio d’Istituto con la quale si è preso atto della non disponibilità dei locali del plesso di Catona per l’inizio dell’anno scolastico, che costringe ancora una volta la distribuzione delle classi tra il centro ludico La Girandola e il Centro civico di Arghillà.

Dirompente perché le famiglie, già dal momento dell’iscrizione di febbraio erano state rassicurate sulla condizione che l’anno scolastico 2018-2019 sarebbe cominciato nel plesso ristrutturato di Catona centro, convinzione rafforzata dall’ennesimo annuncio del sindaco che comunicava addirittura l’inaugurazione dell’anno scolastico il 17 settembre proprio a Catona.

Per giorni la dirigente ha provato ad avere una comunicazione ufficiale sulla consegna della scuola all’istituzione scolastica, senza avere mai una risposta, così da portare alla riconferma della situazione precaria dell’anno precedente. Appena pubblicata sul sito della scuola la notizia, è subito nata una mobilitazione spontanea dei genitori, allarmati e preoccupati dalla prospettiva di rivivere un altro anno di disagi e precarietà, in locali inadatti per lo svolgimento dell’attività didattica, delusi dall’ennesima presa in giro inaccettabile.

Alla mobilitazione davanti ai cancelli del cantiere hanno preso parte i membri del Consiglio d’Iistituto e i rappresentati di classe, nel quale è stata presa la decisione di non accettare ulteriormente una situazione che si protrae da troppo tempo, con annunci disattesi e promesse non mantenute. Si è pertanto deliberato che se entro domenica 16 settembre non arriverà dall’amministrazione comunale una data certa e chiara sul trasferimento del plesso nella sua sede naturale, una data che non vada oltre la fine del mese di settembre, lunedì mattina 17 settembre i genitori e gli alunni dell’istituto si ritroveranno di fronte ai cancelli del cantiere per iniziare l’anno scolastico con una mobilitazione tanto eclatante quanto giusta, una rivendicazione che si protrarrà fino a quando non sarà ripristinata la normalità che alla comunità scolastica dell’ex VIII Circoscrizione manca da troppo tempo».

Il Consiglio d’Istituto dell’IC Radice-Alighieri di Catona-Reggio Calabria


Leggi anche...



News Calabria
Operazione Quinta bolgia. Prc Calabria: «Contro...

Se la magistratura giudicante confermerà quanto emerso dalle accuse degli inquirenti della...


News Lamezia e dintorni
Sciopero generale Difendiamo Lamezia: confermata...

I comitati Basta Degrado ed Emergenza Lamezia riuniti in assemblea plenaria hanno indetto una...


News
Operazione Quinta bolgia. Ass. Graziella Riga:...

L’operazione portata a termine oggi dalla Procura della Repubblica - Dda di Catanzaro...


News
Operazione Quinta bolgia. Azione Identitaria:...

L’inefficienza della sanità pubblica, soprattutto da quando è passata sotto il controllo...