1403774304_giovani600
20 aprile 2016

Società

Senza certezze i tirocinanti di Garanzia Giovani


Allo scopo di porre un freno al progressivo peggioramento dei livelli occupazionali dei giovani di età compresa tra i 15 ed i 24 anni (15/29 in Italia), nel corso del 2013 è stato istituito a livello comunitario il sistema Garanzia Giovani. Sistema che, con usuale ritardo, è stato avviato anche nella nostra regione, e che ha visto via via coinvolti un numero sempre maggiori di Neet (cioè i giovani che non sono iscritti a scuola né all’università, che non lavorano e che nemmeno seguono corsi di formazione o aggiornamento professionale) con risultati troppo spesso altalenanti.

Il comune sentire è che il sistema Garanzia Giovani abbia, nel corso degli ultimi mesi, sostituito il tradizionale modo di rapportarsi con i centri per l’impiego ereditandone, però, una buona parte delle problematiche a dispetto della dotazione finanziaria non certo esigua messa in campo per la buona riuscita di tale progetto.

Ciò premesso, urge, in primis, dare risposta a tutti quei giovani che, pur avendo svolto il tirocinio e dunque prestato il proprio tempo e la propria forza lavoro ad aziende e professionisti vari, a distanza di mesi non hanno ancora ricevuto quanto loro dovuto: per come risulta difatti dai portali web i provvedimenti di pagamento vengono pubblicati in ordine cronologico sulla base della data di inizio del tirocinio ed al momento si è giunti a coloro che lo hanno iniziato il 15 luglio 2015.

La questione, tuttavia, non sembra destare nessuna preoccupazione all’interno dell’organizzazione dato che, persino nelle Faq, viene riportato che dal termine del tirocinio alla pubblicazione del proprio nome tra gli aventi diritto al pagamento il tempo di attesa medio stimato è pari a 3 mesi. Attenzione però, perché a ben vedere, scorrere il proprio nome tra gli aventi diritto al pagamento, è spesso un sollievo solo momentaneo, dato che: «Dal momento in cui un nominativo viene pubblicato da parte della Regione Calabria, l’Ente responsabile finale dell’erogazione della quota in denaro è e rimane unicamente l’Inps, il quale opera attraverso i propri uffici provinciali».

A questo punto, non è dato sapere quando effettivamente l’Inps erogherà l’importo dovuto statuito come i tempi di attesa mutino da ufficio provinciale ad ufficio provinciale. Non va altresì sottaciuto come, anche qualora l’iter vada a buon fine, il pagamento è solitamente ritardato di diversi mesi rispetto al principio del tirocinio, esponendo i giovani lavoratori al sostenimento di varie spese (si pensi alla benzina dell’auto piuttosto che ai biglietti dell’autobus) che impattano sui bilanci e sulla liquidità della propria famiglia. Per un sistema noto come Garanzia Giovani, il fatto che non si abbiano certezze su quando le indennità di tirocinio saranno rese nella disponibilità di chi ha prestato il proprio lavoro appare una stortura.

A tal proposito, pur apprezzando l’avvio della procedura di selezione per l’individuazione di 81 nuove figure che sosterranno la Regione per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro nell’ambito della realizzazione della misura dell’autoimpiego, sarebbe, forse, opportuno investire anche su una figura, interna al sistema Garanzia Giovani, che funga da collegamento tra i vari uffici provinciali Inps e i centri dell’impiego in modo tale da poter rispondere ai quesiti dei tanti giovani circa l’esigibilità di quanto loro dovuto senza necessità di sottoporli alle storture burocratiche di cui è, tristemente, pregno il nostro paese. Inoltre allo scopo di lenire i ritardi di cui sopra, si chiede all’assessore al ramo, di valutare la possibilità che siano le imprese ad anticipare, almeno in parte, quanto dovuto ai tirocinanti e l’impatto che tale situazione potrebbe avere sulla disponibilità ad avviare i tirocini da parte di professionisti ed imprese.
Domenico Mercurio
Commissario Gioventù Nazionale Lamezia Terme


Leggi anche...



News
Sanremo 2021, Achille Lauro accende i social

(Adnkronos) Piume, lacrime di sangue e capelli blu. Achille Lauro sul palco di Sanremo 2021...


News
Sanremo 2021, tampone molecolare Irama negativo

(Adnkronos) Sanremo 2021, il tampone molecolare di Irama è risultato negativo. Lo ha...


News
Sanremo 2021, Fedez si commuove e abbraccia Michielin

(Adnkronos) Fedez si commuove e abbraccia Francesca Michielin alla fine del debutto in gara...


News
Sanremo 2021, Ibra ‘il direttore’...

(Adnkronos) "Normalmente mi sento grande e potente, ma qui mi sento piccolo. Ma sempre più...