240965311_23848099979300178_1551251913900663759_n-1
2 settembre 2021

Copertina

Trame.10: partenza col botto. Incontri sold out, entusiasmo per Gratteri, Pif e tutti gli altri ospiti


Al via l’edizione numero dieci di Trame.Festival dei libri sulle mafie sotto la guida del nuovo direttore artistico Giovanni Tizian.
Ad aprire il festival gli incontri, tutti sold out, sono stati Nicola Gratteri e Pif, insieme alla prima delle quattro testimonianze delle vittime di racket e usura calabresi a cura dell’Associazione Antiracket Lamezia Onlus e del progetto Mani Libere in Calabria, e agli appuntamenti che hanno visto protagonisti Mariano Bella, Luigi Ciatti, Fabio Ciconte, Celeste Logiacco, Emiliano Fittipaldi e Nello Trocchia.
Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro, ha presentato a Trame.10 “Non chiamateli Eroi. Falcone, Borsellino e altre storie di lotte alle mafie”. Un titolo che il procuratore sintetizza in quelle che definisce come le direttrici del suo lavoro: il senso dello Stato, l’orgoglio dell’appartenenza e la voglia di fare. Caratteristiche che per Gratteri devono guidare ogni calabrese, in una terra in cui la politica è spesso presente sul territorio solo poco prima delle elezioni e che diventa ambiente fecondo per i capimafia. Negli anni il consenso e il desiderio di giustizia nella popolazione siano cresciuti, sebbene a questo non siano corrisposte adeguate reazioni da parte delle istituzioni. Gratteri definisce la Riforma Cartabia “un disastro”, in particolare sull’improcedibilità che impedisce che il 50% dei processi si concluda con sentenza definitiva. La classificazione dei reati esclusi da improcedibilità risulta infatti insufficiente e non tiene conto di tutti quei “reati da colletto bianco” che spesso fungono da reati-spia rispetto a fattispecie più oscure. Il procuratore è critico anche rispetto alla proposta di legge sulle intercettazioni che, imponendo che sia il PM a monitorarle e valutarne i contenuti, dilata ulteriormente i tempi di indagine e ha l’effetto opposto a quello auspicato dalla Riforma Cartabia. Gratteri definisce preoccupanti i legami tra criminalità organizzata e mondo delle professioni, che rischiano di minare l’utilizzo a beneficio dei calabresi dei fondi allocati dal PNRR. A tale scopo, sottolinea ancora Gratteri, è necessario che le amministrazioni si dotino di personale qualificato e che non mirino a tornaconti personali. Per vincere la battaglia contro la criminalità organizzata non basteranno forze dell’ordine e le procure: serve la partecipazione di tutti, dai professionisti all’associazionismo, dai cittadini che non sono solo eroi ma prima di tutto persone che amano in modo viscerale la propria terra.
Trame.10 continua. Da piazzetta San Domenico di Lamezia Terme gli eventi verranno trasmessi in diretta sui canali social di Trame.Festival. Per accedervi è obbligatorio esibire il Greenpass ed è consigliabile la prenotazione (sul sito www.tramefestival.it).
Ai tanti dibattiti con i magistrati, i giornalisti e gli scrittori tra i più impegnati nella lotta all’illegalità, si aggiungono il laboratorio di giornalismo “Mafie e potere. Come si costruisce un’inchiesta” a cura di Nello Trocchia in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Calabria, riservato ai giornalisti iscritti all’Albo, e e le aperture straordinarie del Museo Archeologico Lametino per il pubblico e gli ospiti del festival, con la videoinstallazione di Elena Bellantoni e la narrazione guidata a due voci  a cura degli Archeologi del settore Dott.ssa Maria Teresa Iannelli e Dott. Giuseppe Hyeraci.
Per info e approfondimenti: www.tramefestival.it


Leggi anche...



News
Esperti: “Tecnologia sempre più ponte tra...

Dall'intelligenza artificiale alla diagnostica per immagini, al teleconsulto e al...


News
Litvinenko, Corte europea diritti umani:...

La Corte europea dei diritti umani ha stabilito che la Russia è responsabile dell'assassinio...


News
Litvinenko, Corte europea diritti umani:...

La Corte europea dei diritti umani ha stabilito che la Russia è responsabile dell'assassinio...


News
Gli esperti: “Con Ai verso medicina sempre...

La tecnologia può migliorare il percorso di cura del paziente cronico. L'intelligenza...