saviano
26 giugno 2022

News

TRAME 11 #blog: “Questo è Saviano, Roberto Saviano” di Daniela Fittante


Lo so bene che non ho il tesserino dell’ordine dei giornalisti, ma a volte scrivo per questa testata. E come resistere a questa ghiotta opportunità che offre ogni anno Trame, di avere l’accredito stampa. Ieri, quindi, munita di accredito, benché avessi chiesto se ci fosse la possibilità di fare due chiacchiere con Saviano, per la prima volta qui a Lamezia Terme, qui per Trame, non ci sono riuscita, nessuno sapeva nulla, tutto top secret.
Non mi sono scoraggiata ed ho pensato che avrei potuto fargli due domande, dopo la presentazione del libro in occasione del firma copie, sul coraggio della solitudine, sulla scelta di essere a servizio della gente, sul suo continuo parlare di argomenti scomodi, sul suo apparire antipatico. E niente, arrivata da lui, per sciogliere l’imbarazzo, ho iniziato facendogli vedere una foto insieme di 6 anni fa per la presentazione del libro “La paranza dei bambini”…. Beh…il ruolo si è invertito, è stato lui a farmi le domande, con curiosità ed allegria… Questo è Saviano, Roberto Saviano. Roberto… Tre anni e mezzo che ormai vivo di nuovo qui, a Nicastro, nel mio paesello natio. In tanti che mi chiedono come abbia potuto lasciare Roma per tornare qui ed a tutti rispondo che lo rifarei perché “il cuore ha sempre ragione”. Poi mi chiedono ancora come sia possibile che non mi manchi quella città, quel tipo di vita, quelle occasioni, quelle opportunità e rispondo che anche qui ci sono, sono le persone a renderle belle o brutte.
“Ma qualcosa ovviamente mi manca, anzi, tante cose. Una di queste è l’opportunità di andare a presentazioni di eventi e/o libri di autori più o meno noti. Non che qui non ne abbia viste, anzi in alcune occasioni ho avuto il grande piacere di farne io stessa la presentazione, o essere una delle lettrici, o d’esser coinvolta in “performance” d’essi…ma Saviano, ecco, tra tutti lui, era quello che mai pensavo di incontrare qui, al mio paesello (e non vi inca@@ate che questo è di mentalità). Perché lui, sicuramente antipatico a tanti, dal vivo è una persona diversa rispetto a quello che si vede in tv. La sua empatia è lampante, i suoi modi gentili e timidi, il suo essere disponibile è commovente. Ieri, per la quarta volta, ho visto una presentazione di un suo libro, poi, in fila per il firma-copie. Il paradosso è che io il libro non lo avevo e quando è toccato a me e lo staff me lo ha chiesto per preparlo alla firma, io ho detto che volevo solo salutarlo e condividere con lui un ricordo di 6 anni fa, un firmacopie avvenuto alle 23,45 in una libreria di Roma dopo 7 ore tra fila per l’ingresso, presentazione e dibattito ed altra fila. Lui mi è stato a sentire, divertito ed incuriosito, mi ha fatto tante domande ed è scoppiato a ridere con tutto il volto quando gli ho detto che nella foto di 6 anni fa, che gli stavo facendo vedere, gli dicevo che era un figone, ieri ho notato il colore degli occhi, ambra, molto belli nel sorriso e gli ho rifatto un complimento ed al solito lui è arrossito. Lui è un essere umano, un giovane essere umano, solo, con una vita che non invidio affatto. Un ragazzo timido ed assetato di gente. Poi è Saviano, Roberto Saviano. E ieri era semplicemente Roberto, quando ci siamo dati un bacetto, con la promessa che sarebbe ritornato qui.


Leggi anche...



News
Covid oggi Lazio, 1.017 contagi e 4 morti. A Roma...

Sono 1.017 nuovi contagi da coronavirus (-841) oggi nel Lazio su 1.352 tamponi molecolari e...


News
Covid oggi Lazio, 1.017 contagi e 4 morti. A Roma...

Sono 1.017 nuovi contagi da coronavirus (-841) oggi nel Lazio su 1.352 tamponi molecolari e...


News
Europei di nuoto, oro Italia nel duo misto...

Quarto oro per l'Italia del nuoto artistico agli Europei di Roma e quarto oro per Giorgio...


News
Calenda sfida Meloni, Letta e Conte:...

"Almeno un confronto tra i leader delle quattro coalizioni è necessario. Aiuterebbe gli...