cucchiarelle
19 marzo 2017

News Lamezia e lametino

Lamezia Terme e la Madonna delle Cucchiarelle


A Lamezia Terme, in una piccola chiesetta chiamata la Vetrana situata nell’antico quartiere di San Teodoro nei pressi del castello normanno-svevo, si custodiscono le «cucchiarelle», singolari reliquie costituite da spezzoni metallici a forma di cucchiai e infilati ad uno spago.

Sono i frammenti del supporto di latta su cui fu incollata, quando iniziò a logorarsi, una pergamena concessa nel 1542 da papa Paolo III alla chiesetta, baciando la quale nel giorno di Pasqua i fedeli s’assicuravano particolari indulgenze.

Quando la pergamena si consumò del tutto a forza di baci, i fedeli continuarono a recarsi nella chiesa con devozione e a toccare e battere le «cucchiarelle», convinti di acquistare comunque le indulgenze.

Per questo motivo la chiesetta è chiamata anche Madonna delle Cucchiarelle e tuttora gli abitanti del quartiere usano fare visita all’antico luogo di culto nel giorno di Pasqua.

Non si conosce l’anno di edificazione della chiesa, ma stando alle poche fonti storiche e ad alcune tradizioni popolari, dovrebbe risalire intorno al 1200 nel luogo in cui probabilmente si trovava un ancora più antico monastero basiliano.

Secondo un’antica leggenda, infatti, una figlia di Federico II, dimorando nel castello, vide in sogno la Madonna delle Grazie che le espresse il desiderio di avere edificata una chiesa sul colle di fronte alla rocca.

A quanto pare il padre imperatore l’accontentò, anche perché nel castello esisteva già una cappella dedicata a San Nicola di Casale Nuovo, oramai insufficiente sia per i bisogni del popolo cresciuto intorno al castello che per seppellire i defunti.

In origine la chiesa, dotata di romitorio, fu intitolata alla Madonna delle Grazie ma fu sempre chiamata chiesa della Veterana, nome che indica la sua antichità e la sua presenza forse addirittura anteriore alla costruzione della chiesa parrocchiale di San Teodoro.

Distrutta dal terremoto del 1638, fu ricostruita e restaurata più volte e dell’edificio originario sono rimasti solamente il muro sinistro e la facciata.
Annamaria Persico


Leggi anche...



News
Lamezia Terme. Piccioni (LBC): «Persone positive...

La chiusura per sanificazione di alcune importanti strutture pubbliche della nostra città, il...


News
COVID. Il Coordinamento Docenti Diritti umani...

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani, a meno di 24 ore...


News
COVID: i numeri fanno paura. Dopo la Campania,...

Dopo la Campania, è coprifuoco anche in Lombardia e Lazio, che saranno seguite probabilmente...


News Calabria
Congresso regionale UNCEM a Sellia: Mazzei...

Vincenzo Mazzei resta alla guida dell’UNCEM Calabria: è quanto deliberato dal congresso...