palafritto
21 aprile 2017

News

Ad Ascoli Piceno il Fritto è uguale per tutti!


Come mettere tutti d’accordo? Come superare differenze geografiche e culturali? Basta sedersi a tavola, perché il Fritto è uguale per tutti!

È questo il claim della tredicesima edizione di Fritto Misto che vuole, così, ricordare le origini e il carattere comunitario della frittura, una tecnica di cottura protagonista di tutte le tradizioni culinarie del mondo.

Fritto Misto sarà ancora una volta l’evento che apre le porte alla primavera e al lungo ponte di fine aprile. A fare da sfondo all’appuntamento, anche quest’anno, il meraviglioso centro storico di Ascoli Piceno che, dal 22 aprile al 1° maggio, ospiterà la più importante kermesse dedicata al fritto.

Tante le gustose novità della manifestazione, organizzata anche quest’anno da Tuber Communications e dall’agenzia Sedicieventi, con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia e del Comune di Ascoli Piceno, della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, Piceno Open Vinea Qualità Picena, Consorzio Tutela Vini Piceni, Psr (Programma di sviluppo rurale) 2014-2020 Unione Europea/Regione Marche, Ministero delle Politiche agricole e forestali e con il supporto di scuole e aziende.

Olive ascolane del Piceno Dop, cannoli siciliani, panzerotti pugliesi, empanadas, fish & chips e tempura giapponese sono solo alcuni dei piatti che il pubblico potrà gustare nei simpatici cartocci all’interno del Palafritto, la struttura di oltre mille metri quadrati che ospiterà più di 20 cuochi e maestri di cucina provenienti dall’Italia e dall’estero, le cui friggitrici saranno in grado di cuocere circa sessanta differenti tipi di fritto, tra carne, pesce, verdure e dolci.

Accanto al Palafritto, l’area Vini e street food di marca con chef affermati ed emergenti tra cui Sabatino Lattanzi, Enrico Mazzaroni, Federico Palestini, Rosaria Morganti, Aurelio Damiani, Daniele Citeroni, Jun Sato, Sabrina Tuzi e Andrea Mosca oltre ad una serata dedicata ai produttori dei Sibillini. Cene a tema sono previste proprio nell’area Vini e street food di marca o nei ristoranti del centro storico della città che, per l’occasione daranno vita a ghiotti menù a base di fritto.

Tra un fritto e l’altro, anche numerose degustazioni con abbinamento di cibo e vini del Consorzio Tutela Vini Piceni e dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini. Lezioni da bere è dedicato a chi vuole scoprire i più prestigiosi vini marchigiani, un vero e proprio viaggio nel gusto guidati da esperti del settore per conoscere e assaporare le eccellenze vinicole regionali: Rosso Piceno Superiore Doc, vini spumanti brut realizzati con i vitigni marchigiani, Conero Docg, vini Marche Igt.

Tra le principali novità di quest’anno, Good Morning Sibillini, un padiglione in Piazza del Popolo interamente dedicato alle aree interne delle Marche, in particolare ai Sibillini, con un mercato di eccellenze enogastronomiche e un piccolo salone turistico, con le offerte di viaggio per l’entroterra marchigiano, vero e proprio scrigno di tesori artistici e paesaggistici e contest fotografico.

Ancora una volta compagna di viaggio delle migliaia di visitatori di Fritto Misto sarà laFritto Card, la carta servizi che consentirà di ottenere omaggi e sconti durante i dieci giorni dell’evento, ma anche agevolazioni per pacchetti turistici in tutto il territorio Piceno.
(Fonte: frittomistoallitaliana.it)


Leggi anche...



News
Ex Ilva, tribunale Ue: “Va chiuso se ci sono...

"In caso di pericoli gravi e rilevanti per l’integrità dell’ambiente e della salute...


News
Terremoto nel Salernitano, scossa di magnitudo 2.8

I comuni più vicini all'epicentro del sisma, avvenuto a una profondità di 7 km, sono stati...


News
Coniugi uccisi in casa a Fano, fermato il figlio

E' stato fermato dalla polizia nella notte il figlio della coppia di anziani uccisa lunedì...


News
Ciclone sopra l’Italia, ancora maltempo al...

Ancora maltempo sull’Italia, con piogge continue al Centro-Nord e temperature sotto media, a...