Pettorale
23 novembre 2019

News cultura, spettacolo, eventi e sport

Al Museo della Sibaritide giornata dedicata al «Viaggio degli Achei e la fondazione della colonia di Sibari» e al prezioso Pettorale in oro e argento


Lunedì 25 novembre 2019 a Cassano all’Ionio (Cosenza), presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, diretto dalla dottoressa Adele Bonofiglio, si terrà una giornata dedicata al Pettorale in oro e argento, scelto come simbolo del “viaggio lungo le rotte commerciali e scambi culturali nel Mediterraneo” avente come tema portante Il viaggio degli Achei e la fondazione della colonia di Sibari.

Ritrovato nell’area di Stombi, il prezioso oggetto faceva parte di un antico pettorale utilizzato probabilmente come ornamento per una veste rituale. Tale reperto riassume nella propria materia d’oro e argento e nella lavorazione decorativa, formata da coppie di palmette a sette petali contrapposte a fiori di loto, i fasti di Sybaris, la città fondata dagli Achei nel 720 a.C., che tra il VII e il VI sec. a.C. conquistò, grazie alla sua floridezza, la supremazia sulle città di confine. Tale ruolo fu perduto dopo due secoli di splendore, quando decadde a seguito della dolorosa sconfitta infertale dall’esercito dei Crotoniati guidati dall’atleta Milone.
L’iniziativa è indetta nell’ambito della Mostra VIDE – Viaggio Dell’Emozione, che coinvolge tutti gli istituti del Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello.


Leggi anche...



News
Ucraina, Zelensky: “Distruggiamo Russia a...

"Nella regione di Kharkiv le nostre forze armate stanno distruggendo gli invasori. I...


News
Omega 3, dubbi su integratori: nei sani possibili...

Assumere pillole di Omega-3 protegge la salute di cuore e arterie? Un ampio studio a lungo...


News
Giro d’Italia, oggi 17esima tappa: orario,...

Il Giro d'Italia 2024 propone oggi la 17esima tappa, la Selva di Val Gardena - Passo Brocon di...


News
Redditometro divide maggioranza, Palazzo Chigi...

L'argine arriva nel pomeriggio, a slavina già partita. A provocarla i titoloni dei siti...