Iran attacca Israele con droni, pioggia di Shahed
14 aprile 2024

News

Iran attacca Israele con droni, pioggia di Shahed


L’Iran attacca Israele con centinaia di droni, lanciati in 3 ondate. Teheran avvia l’offensiva, nell’operazione ‘Vera promessa’, utilizzando un’arma ben nota: i droni Shahed, protagonisti anche nel conflitto tra Russia e Ucraina perché usati ampiamente da Mosca per colpire le città ucraine.

I droni Shahed sono sotto i riflettori dalla fine del 2022 e in particolare dall’inizio del 2023 per il ruolo che ricoprono nelle strategie russe. I droni Shahed-136 sono piccoli veicoli aerei senza equipaggio (UAV) progettati con costi limitati per eludere le difese aeree e colpire bersagli a terra dopo averli individuati.

“I droni Shahed-136 sono munizioni vaganti. Le loetering munition a livello tattico hanno più o meno le stesse caratteristiche”, ha spiegato in passato all’Adnkronos Tiziano Ciocchetti, analista militare di difesa online.

Il drone – lungo circa 3,5 metri, con apertura alare di 2,5 metri e velocità di 180/190 km orari – ha una caratteristica forma a delta con la fusoliera, dove si trova la testata esplosiva, direttamente integrata nelle ali, ai cui margini si trovano gli stabilizzatori.


Leggi anche...



News
Innovazione, Simoni (Fond. Bruno Kessler):...

"Questa è l’era dell'intelligenza artificiale. Tutti dicono che l’Ai è esplosa negli...


News
Digitale, De Maria (Istituto Poligrafico):...

"Nel corso dell’evento abbiamo parlato del ruolo del Poligrafico all'interno del Dpi -...


News
LAMEZIA. Scuole aperte e comunità educante...

Storie di scuole aperte “di notte”, con genitori organizzati in forma di associazioni che...


News
Marinari (Humanitas): “Contro obesità arma...

“I nuovi farmaci per la terapia del sovrappeso e dell'obesità, ovvero semaglutide e...