turismo-roma
7 giugno 2016

News cultura, spettacolo, eventi e sport

La caduta di Roma nel malgoverno e nel degrado in un libro di Mario Ajello


Cronaca, diario, analisi, denuncia: c’è tutto questo in Disastro Capitale – Roma al bivio (Rubbettino, pp. 172, Euro 12,00). Con sguardo ironico e dolente, Mario Ajello racconta la caduta di Roma nel malgoverno e nel degrado. La politica, il costume, il Palazzo, la vita della città e le sue malattie, il sindaco Marino e il boss Carminati, Giuseppe Gioachino Belli e il conte di Cavour ma anche il circo dei Casamonica e le canzoni popolari di Mannarino, i pizzardoni e i medici della mutua, gli slang, gli scioperi e i disservizi, le buche stradali come baratro della vivibilità quotidiana, i giochi delle consorterie e dei clan di Mafia Capitale che nella grande bolla dell’indifferenza collettiva hanno prosperato e vinto negli ultimi anni: si mescolano satira e tragedia in queste pagine.

E, come nello stile giornalistico dell’autore, la lingua della politica si contamina con il gusto dell’osservazione sociale in un continuo saliscendi narrativo tra «alto» e «basso». Roma diventa così il riassunto e l’amplificazione nazionale di quel cortocircuito tra crisi dei partiti, opacità amministrativa e collasso del senso civico che, dove più e dove meno, rendono la gestione delle città sempre più complicata e difficile da controllare in questa fase di passaggio della nostra democrazia o post-democrazia.

Un libro su Roma, insomma, che va oltre Roma. E che mette a nudo la Capitale per addentrarsi, attraverso di essa, nei mali e nei vizi dell’Italia bisognosa, ad ogni latitudine, di anticorpi capaci di difendere l’etica pubblica e la dignità della buona politica. Questa metropoli assume le sembianze di un grande set spalancato sul mondo, nel quale si muovono personaggi e si alternano situazioni. In vista di un lieto fine. Che, miracolosamente, non è escluso.

Mario Ajello, giornalista e commentatore politico del quotidiano Il Messaggero, ha lavorato per Panorama, Il Giornale e La Voce. Da studioso di storia, ha alternato ricerche sul Settecento tra pre-illuminismo e fine dell’ancien régime e antologie e monografie politico-letterarie che spaziano tra l’età moderna e il XX secolo. Ha pubblicato Intervista sull’intellettuale (con Eugenio Garinza, 1997); L’inchiostro del diavolo (2004); A colpi di voto (1995) e Storie di voto. Le campagne elettorali tra realtà e romanzo (2006).


Leggi anche...



News
A Serenissima Ristorazione premio Industria Felix,...

Serenissima Ristorazione, tra i leader nel settore della ristorazione collettiva e commerciale...


News
Roma, nuova voragine in via Sestio Menas al...

Una betoniera, impiegata per lavori di ripristino del manto stradale, è parzialmente...


News
Toti resta ai domiciliari, gip: “Da...

Il governatore ligure Giovanni Toti, arrestato per corruzione lo scorso 7 maggio, resta ai...


News
Assemblea Assobiotec, ‘Competitività il nodo...

È dedicato a ‘Competitività, il nodo della ricerca, il ruolo dell'impresa’ il convegno...