fb_img_1713602485006
21 aprile 2024

News cultura, spettacolo, eventi e sport

LAMEZIA. Il 23 aprile da Pan&Quotidiano si celebra la giornata mondiale del libro


Appuntamento in piazza Mazzini alle 18 per scambiare libri e rose sulla scia della tradizione catalana 

In collaborazione con la Biblioteca Galleggiante dello Spettacolo-Tip Teatro, a Piazza Mazzini si celebra la Giornata Internazionale del Libro con un’iniziativa che, nell’ambito del progetto di animazione culturale e “riabitazione” della storica piazza  “Pan&Quotidiano”  promosso da Stefano Pujia insieme all’architetto Ester Pontoriero, vuole festeggiare la giornata dedicata al mondo dei libri e della lettura ispirandosi all’antica tradizione catalana del giorno di S. Giorgio.

 

Martedì 23 aprile alle 18 sarà inaugurato il nuovo punto di bookcrossing “Pan&Parole”, con gli interventi dell’editore Roberto Laruffa e di Domenico Benedetto D’Agostino. Seguirà il tradizionale scambio di libri e di rose in collaborazione con Rosanna Perso e, chi lo desidera, potrà leggere e condividere pagine di libri a cui si è particolarmente legati.

 

Proclamata giornata mondiale del libro e del diritto d’autore nel 1996 dall’Unesco, la data del 23 aprile è stata scelta perché proprio in questo giorno nel 1616 sono morti il peruviano Garcilaso Inca de la Vega, lo spagnolo Miguel de Cervantes e l’inglese William Shakespeare. Nel corso degli anni il 23 aprile ha visto la nascita di altre personalità del mondo della letteratura: il francese Maurice Druon, il russo Vladimir Nabokov, il colombiano Manuel Mejía Vallejo e l’islandese Halldór Laxness, innovatore della letteratura islandese e Premio Nobel per la letteratura nel 1955. Sempre il 23 aprile, ma del 1981 è morto il catalano Josep Pla, scrittore e giornalista spagnolo.

 

Ma c’è anche un’altra coincidenza legata alla regione della Catalogna, in Spagna, dove già si festeggiava una Giornata dedicata al libro, proprio il 23 aprile giorno del Santo Patrono Sant Jordi (San Giorgio). A Barcellona, leggenda vuole che sia stato proprio San Giorgio il cavaliere che sconfisse il drago, salvando il popolo e la principessa minacciati dalla mostruosa creatura. Il sangue sgorgato dalle ferite fece fiorire immediatamente delle meravigliose rose rosse, una delle quali venne regalata da Sant Jordi alla principessa. n memoria di questo mitico accadimento, nel giorno dedicato a Sant Jordi – il 23 aprile, appunto – in Catalogna si festeggia regalando un libro e una rosa


Leggi anche...



News
Innovazione, Simoni (Fond. Bruno Kessler):...

"Questa è l’era dell'intelligenza artificiale. Tutti dicono che l’Ai è esplosa negli...


News
Digitale, De Maria (Istituto Poligrafico):...

"Nel corso dell’evento abbiamo parlato del ruolo del Poligrafico all'interno del Dpi -...


News
LAMEZIA. Scuole aperte e comunità educante...

Storie di scuole aperte “di notte”, con genitori organizzati in forma di associazioni che...


News
Marinari (Humanitas): “Contro obesità arma...

“I nuovi farmaci per la terapia del sovrappeso e dell'obesità, ovvero semaglutide e...