Napoli, picchia la fidanzata e tenta di soffocarla con un cuscino: arrestato
11 dicembre 2023

News

Napoli, picchia la fidanzata e tenta di soffocarla con un cuscino: arrestato


Picchiata dal fidanzato in una stanza d’albergo, è riuscita a chiedere aiuto al padre che ha avvisato i carabinieri che sono riusciti ad arrivare in tempo evitando una tragedia. E’ accaduto ieri presso una struttura ricettiva di Varcaturo, nel comune di Giugliano in Campania, Napoli.

Pochi minuti prima delle 13 arriva una richiesta di aiuto alla centrale operativa della compagnia dei carabinieri. E’ un padre e chiede aiuto ai carabinieri perché sua figlia lo ha appena contattato. La ragazza, 35 anni, si trova in una stanza d’albergo ed è stata pestata dal proprio fidanzato. Ha atteso che l’uomo si fermasse e, approfittando di un momento di quiete ha scritto al proprio papà.

Pochi minuti dopo il militari arrivano a via Licola Mare e bloccano l’uomo, 39 anni. La ragazza è seduta a terra, urla e piange con il volto è pieno di lividi e graffi. Nella stanza ci sono evidenti le macchie di sangue. I carabinieri allertano il 118 che arriva poco dopo. La 35enne, una volta medicata dai sanitari dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, viene trasferita in caserma. La donna denuncia l’aggressore. Stanno insieme da un anno e mezzo, lui è sempre affettuoso ma quando beve si trasforma e beve spesso. Durante la relazione la vittima subisce aggressioni, vessazioni e violenze che le hanno causato fratture del braccio e del naso e un intervento chirurgico all’orecchio. Mani al collo per strangolarla, calci, morsi e schiaffi. Lei lo ha denunciato già in tre occasioni ma quella speranza che ‘lui può cambiare’ prende spesso il sopravvento e così la 35enne rimette le querele.

Ieri l’ultimo episodio. I due sono nella stanza d’albergo e lui comincia a bere e più beve e più diventa aggressivo. Le scenate di gelosia si trasformano in violenza. Calci, schiaffi e lei finalmente si ribella ma lui si oppone. L’uomo chiude la porta a chiave e tenta di soffocarla con il cuscino, la donna combatte e cerca di chiedere aiuto ma lui le chiude la bocca con la mano. La vittima non si arrende e morde la mano del 39enne che la allontana e le sferra un ultimo calcio al fianco. Lei si accascia a terra, lui si ferma. In quegli attimi di silenzio la richiesta di aiuto al padre con un messaggio e poi l’arrivo dei carabinieri. L’uomo è stato arrestato.


Leggi anche...



News
Meloni-Biden, l’incontro: crisi umanitaria a...

L'atmosfera è confidenziale, 'cara Giorgia', 'caro Joe'. La presidente del Consiglio Giorgia...


News
Strage Erba, si torna in aula il 16 aprile. Il pg:...

Un processo con "suggestioni mediatiche" che nell'ultimo atto perde, a sorpresa, i suoi...


News
Meloni a Washington, punto stampa non era programmato

"Il punto stampa del Presidente Meloni a Washington non è mai stato programmato per la...


News
Lazio-Milan 0-1, gol di Okafor nel finale

Il Milan vince 1-0 sul campo della Lazio oggi nel match in calendario per la 27esima giornata...