La struttura «Nunzio Marino» di Soverato
15 ottobre 2016
La struttura «Nunzio Marino» di Soverato

News Calabria

Oggi e domani a Soverato «Reti Solidali», un goal a favore dell’accoglienza e del multiculturalismo


Quando lo sport recupera lo spirito primigenio, di sana competizione e affermazione dell’armonia e della bellezza nel gesto fisico, anche la mente beneficia di effetti positivi, come ci insegnano i greci che di giochi e agonismo se ne intendevano. «Si capisce molto di più di una persona in un’ora di gioco che in un anno di conversazioni» affermava Platone.

Lo sport, depurato dagli aspetti volgari ed economicistici, al pari delle discipline umanistiche e scientifiche, nobilita l’uomo e la comunità, promuove e sostiene i valori educativi e formativi, rappresenta una straordinaria occasione di integrazione, conoscenza, coesione e aggregazione tra culture differenti.

Con questo spirito nasce Reti Solidali, iniziativa di sensibilizzazione e promozione dei valori di dialogo e confronto tra autoctoni e stranieri, attraverso il calcio.

L’evento, organizzato dal circolo di promozione sociale Idearcicalabria e da Emergency Catanzaro, coinvolge in una due giorni intensa molti ospiti degli Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) attivi nei Comuni di Badolato, Sellia Marina, Satriano, Settingiano, Soverato.

La manifestazione, che non a caso seleziona i modelli di accoglienza Sprar, più a misura di comunità, più giusti e sostenibili, si svolgerà sabato 15 e domenica 16 ottobre, nella struttura sportiva «Nunzio Marino» di Soverato, dove si sfideranno ad eliminazione diretta 16 squadre di calcio, ciascuna composta da 8 giocatori di diversa nazionalità, sino alla finale che si disputerà domenica sera.

Durante lo svolgimento della manifestazione tutti i ragazzi partecipanti lasceranno un segno, liberamente, con un tocco di pennello su due tele messe a disposizione dall’associazione artistico-culturale Mytos. Una tela sarà donata al miglior giocatore del torneo, l’altra al Comune di Soverato che ha patrocinato l’iniziativa.

Alle squadre vincitrici saranno consegnati premi donati dal maestro orafo Gerardo Sacco e dall’associazione Mytos. L’evento sarà raccontato e commentato da Radio Barrio, la web radio sociale e culturale dell’Arci. Sarà una festa dei popoli con musica di chiusura e un abbraccio simbolico tra popoli.


Leggi anche...



News
Razzi di Hamas su Tel Aviv, Israele attacca Rafah:...

Sarebbero almeno 35 le persone morte nell'attacco israeliano di ieri contro un campo per...


News
Da vicino nessuno è normale, Angelina Mango tra...

Secondo appuntamento oggi lunedì 27 maggio con 'Da vicino nessuno è normale', l'inedito...


News cultura, spettacolo, eventi e sport
LAMEZIA. Lectio Cardinale Ravasi: “La Bibbia ci...

Il primato della Parola, la Grazia e il dramma della libertà umana che può accogliere e...


News cultura, spettacolo, eventi e sport
LAMEZIA. «Maschere, identità nascoste»: a Villa...

LAMEZIA. È in programma per venerdì 31 maggio 2024 alle 18 la presentazione della mostra di...