banner-2-ottobre-small
30 settembre 2019

News cultura, spettacolo, eventi e sport

Pax Christi Lamezia Terme celebra la Giornata internazionale della nonviolenza: iniziative e incontri dall’1 al 3 ottobre


Una giornata importante perché ci esorta a riflettere sul valore della nonviolenza, quale concreta alternativa all’utilizzo della violenza, oggi purtroppo presente in diversi ambiti della nostra società.
Nel fare memoria della testimonianza lasciata lo scorso 2 ottobre 2018, da Zion Kelly, rappresentante del Movimento studentesco americano “March for our lives” per l’introduzione di fortissime restrizioni alla vendita ai cittadini di armi da fuoco, quest’anno proponiamo l’incontro con gli studenti di Rondine Cittadella della Pace, organizzazione internazionale con sede in provincia di Arezzo, che accoglie giovani provenienti da paesi in conflitto, e che in Italia vivono un’esperienza di convivenza e di crescita personale, acquisendo gli strumenti per trasformare il conflitto in leva di sviluppo.

Ospiteremo quindi due ragazzi provenienti da Ossezia del Nord e Mali, che racconteranno la loro esperienza dei paesi di provenienza e i percorsi di formazione a Rondine per diventare “Leaders for Peace”. Saranno con noi dal pomeriggio del 30 settembre al pomeriggio del 3 ottobre e insieme parteciperemo a degli incontri con gli studenti di tre istituti superiori della nostra città: martedì 1 ottobre presso il Liceo Campanella; mercoledì 2 ottobre presso il Liceo Classico Fiorentino; giovedì 3 ottobre presso l’ITC De Fazio. Nel pomeriggio di martedì 1 ottobre ci sarà anche un incontro pubblico aperto a tutti i cittadini presso la Parrocchia di San Francesco di Paola.

Nel sottolineare il valore della nonviolenza, che trova espressione in Gandhi, ma che ha radici evangeliche e significativi testimoni del passato e del presente, ci rivolgiamo ancora una volta agli studenti ed ai docenti, affinché la scuola si faccia oggi portavoce di questa cultura, e la nonviolenza divenga stile delle nostre relazioni quotidiane, pratica politica e modello di giustizia.
Siamo molto preoccupati per le tante guerre presenti nel mondo che costringono uomini, donne, ragazzi e bambini ad abbandonare i propri territori e i propri affetti per mettersi alla ricerca di nuovi spazi di vita. Siamo consapevoli anche che queste guerre sono alimentate dai paesi ricchi, produttori e commercianti di armi, di cui l’Italia è parte attiva, per il controllo delle risorse.
Constatiamo inoltre con amarezza come la forza delle armi venga ancora oggi troppo facilmente perseguita nelle relazioni della politica internazionale e ci piace sottolineare e ricordare che esiste un modello di difesa alternativa, che si è concretizzato in una proposta di legge finalizzata all’istituzione di un Dipartimento per la Difesa Civile Non Armata e Nonviolenta.

In questo scenario, la giornata internazionale della nonviolenza del 2 ottobre, che si pone in coincidenza con l’inizio dell’anno scolastico, rappresenta un significativo momento in cui ribadire con forza l’importanza dell’educazione alla pace nella scuola, luogo privilegiato per la formazione dei giovani, e riteniamo che la testimonianza degli studenti di Rondine, Cittadella della Pace, possa contribuire a seminare una cultura di pace. Per questo il Punto Pace Pax Christi di Lamezia Terme ha pensato di ampliare il più possibile l’invito offerto da Rondine, allargando questo importante momento di riflessione sulla pace e la nonviolenza a tre giorni di incontri dedicati soprattutto ai cittadini più giovani della nostra città.
Pax Christi Lamezia Terme


Leggi anche...



News
Torino-Juventus 0-0, derby della Mole senza gol

Torino e Juventus pareggiano 0-0 nel derby in calendario per la 32esima giornata della Serie...


News
Attacco Iran, ‘allerta totale’ in...

L'"allerta totale" è stata dichiarata dall'esercito di Israele per un possibile attacco...


News
Scintille Fedez-Gramellini, il rapper: “Di...

Dopo le polemiche sulla cover del cellulare con l'immagine di Berlusconi da parte di Fedez,...


News
Ammirati (Rai): “Incendio a Stromboli grande...

"Anche noi, come servizio pubblico, abbiamo vissuto come un grande dramma quello che è...