terre-senza-pace
25 gennaio 2020

News cultura, spettacolo, eventi e sport

Pax Christi Lamezia Terme sul convegno «Il Medio-oriente e il cuore scuro dell’occidente»


Riprendendo la riflessione sul tema “Terre senza pace”, PAX CHRISTI – Punto pace di Lamezia Terme, giovedì 23 Gennaio 2020 nel Chiostro di San Domenico ha sviluppato un argomento scottante legato agli ultimi eventi che hanno caratterizzato la scena in Medio Oriente con le annesse ripercussioni anche sull’Occidente. “Il Medio Oriente e il cuore scuro dell’Occidente”.

A svilupparlo ci ha pensato, davanti ad un pubblico rapito dalla ampiezza delle sue conoscenze, Fulvio Scaglione, fino a al 2016, vice direttore di Famiglia Cristiana, che ha vissuto, da inviato, tutti i conflitti che hanno generato l’attuale crisi mediorientale, dalla Cecenia all’Afghanistan fino all’Iraq. Partendo, appunto, dagli ultimi eventi come l’assassinio da parte americana del generale iraniano Qassem Soleimani e l’ultima invasione turca della Siria del nord con un atto di deliberata aggressione che stanno provocando pericolose ripercussioni sui Paesi dell’intera area medio orientale anche per il ruolo del cosiddetto asse del male (Israele, Emirati Arabi, Arabia Saudita e Stati Uniti d’America) coalizzato contro l’Iran ritenuto sponsor del terrorismo mondiale.

Nulla di più falso per Fulvio Scaglione che, dopo aver sottolineato la presenza importante e costruttiva, ai fini del dialogo, della minoranza Cristiana in questa area del mondo in costante conflitto, passa in rassegna la lunga lista di disastri in cui noi occidentali ci siamo impantanati: dai clamorosi errori di valutazione agli affari non sempre limpidi; dalle alleanze sbagliate e tradite a ciò che potevamo fare e che invece non abbiamo fatto contro il terrorismo islamico. Il tutto in una logica di continuità delle diverse amministrazioni americane nel loro alternarsi, che hanno prodotto insanabili fratture, ereditate dalle politiche coloniali e danni inestimabili causati con la rovinosa “guerra al terrore”. La stessa visione superficiale sull’ lsis, usata per il consolidamento degli interessi politici ed economici dei potenti paesi amici dell’Occidente (Arabia Saudita e Qatar), ha determinato le strategie in Medio Oriente. Scaglione, che in mattinata aveva incontrato in un proficuo dibattito gli studenti del Liceo Classico, ha concluso mettendo un punto fermo al percorso della sua documentata analisi: la messa in discussione delle basi su cui abbiamo fondato le nostre scelte, a partire dall’illusione di poter “esportare la democrazia” e imporre in ambiente islamico usi e costumi occidentali: perché, al di là della propaganda, “i tentativi di travasare i riti della nostra democrazia hanno sempre prodotto dei mostri politici”.


Leggi anche...



News
Gli italiani e la carne, sempre di più quelli che...

Aumentano gli italiani che scelgono di non mangiare più carne. "E' vegetariano il 7,2% degli...


News
Ansiolitici e antidepressivi, nell’ultimo...

E' peggiorata la salute mentale degli italiani dopo la pandemia Covid. "Nell’ultimo anno 1...


News
In Italia attivi due milioni di influencer, è il...

L'Italia, "con due milioni di influencer attivi (21% del totale del mercato europeo),...


News
Eurispes, 57% italiani arriva a fine mese con...

Poco più di un italiano su quattro riesce a risparmiare (28,3%) mentre il 36,8% attinge ai...