f2-presentazione-associazione-perle-demenze
25 gennaio 2020

News cultura, spettacolo, eventi e sport

Presentata a Catanzaro «PerLe Demenze. Famiglie Unite Calabria», associazione dei familiari di persone con demenze


Presentata a Catanzaro l’associazione “PerLe Demenze. Famiglie Unite Calabria”, organizzazione di volontariato costituita da un gruppo di familiari di persone con demenze presi in cura nei centri diurni della “Ra.Gi.”

“Un’associazione formata da famiglie che giungono da più parti della Calabria e con il compito di far capire a tutti gli organi competenti che le famiglie sono importanti forse più di una diagnosi, perché spesso solo noi famigliari conosciamo nel profondo le esigenze dei nostri cari”, spiega la presidente dell’associazione, Anna Correggia, nel corso dell’iniziativa di presentazione organizzata nei locali del centro diurno di Catanzaro gestito dalla “Ra.Gi.”. “Abbiamo scelto di presentare ‘PerLe Demenze’ all’interno di questo centro diurno perché per noi famiglie – continua Correggia – non c’è altro posto dove andare e perché qui i nostri famigliari si sentono sicuri, accolti, accettati, li fanno vivere, non sopravvivere”.

“Noi famiglie abbiamo l’obbligo di metterci la faccia, di lottare, di capire, di sapere quali sono le decisioni che il governo o la Regione vorranno prendere rispetto alla vita dei nostri famigliari”, è ancora il messaggio della presidente di PerLe Demenze. “Non dobbiamo abbassare la guardia – prosegue -, dobbiamo invece far pesare la nostra voce per i nostri cari e per tutte le persone che vivono nella desolazione e nell’abbandono. Tutti insieme – sottolinea Correggia – possiamo essere una forza convinti di non essere soli”.

“Questa associazione può essere un importante riferimento per le persone che non sanno come affrontare questo problema e che forse vedendo noi saranno incoraggiate”, afferma la vicepresidente dell’associazione, Pasqualina Luzzo. “Certo – prosegue – anche le istituzioni dovrebbero darci una mano”.

Prende la parola anche Valentina Paonessa, che per l’associazione rappresenta i famigliari di persone giovani con demenze: racconta la storia del prendersi cura di sua madre, testimonia il suo dolore e la forza per andare avanti anche grazie a forme di sostegno come quello della “Ra.Gi.” per superare le barriere della solitudine.

Poi interviene la presidente della “Ra.Gi.”, Elena Sodano, che ringrazia i tanti e le tante partecipanti all’incontro, come i parenti delle persone prese in cura nei centri diurni di Catanzaro e Cicala. “Quest’associazione – dichiara Sodano riferendosi a PerLe Demenze – dovrà avere il coraggio di chiedere a chi sarà presidente della Regione non soltanto risposte ma certezze. Un’associazione – dice ancora la presidente di Ra.Gi. – che dal 27 gennaio”, cioè subito dopo le elezioni regionali, “dovrà dire ‘noi ci siamo e ci metteremo dietro le porte nel caso qualcuno non volesse farci sedere ai tavoli tecnici che contano’”.

Un appello che Sodano lancia dopo aver espresso due richieste. La prima: “In Calabria dobbiamo sotterrare l’ascia dell’autoreferenzialità riconoscendo con umiltà le professionalità di ognuno”. La seconda: “Le persone con demenze hanno diritto ad avere personale specialistico nei luoghi di cura e corsie preferenziali nei pronto soccorso”.


Leggi anche...



News
Giro d’Italia, oggi 17esima tappa: orario,...

Il Giro d'Italia 2024 propone oggi la 17esima tappa, la Selva di Val Gardena - Passo Brocon di...


News
Redditometro divide maggioranza, Palazzo Chigi...

L'argine arriva nel pomeriggio, a slavina già partita. A provocarla i titoloni dei siti...


News
Meteo, pioggia anche oggi: allerta rossa in Veneto

Il maltempo allenta la presa sull'Italia ma non molla del tutto. Gli effetti della pioggia...


News
Baustelle, lutto per il frontman Francesco...

Lutto per Francesco Bianconi, fondatore e leader storico dei Baustelle, band tra le più note...