IMG_20160816_190135_1
23 agosto 2016

News Lamezia e lametino

Soveria Mannelli. Pubblico delle grandi occasioni per la presentazione dell’opera prima di Elly Irukandji


Inserita nel ricchissimo cartellone delle manifestazioni estive «Essere a Soveria», la presentazione di Resalio, opera prima di Elly Irukandji, avvenuta il 16 agosto scorso, ha richiamato il pubblico delle grandi occasioni.

Splendida la location: il lussureggiante giardino di Palazzo Marasco, il fabbricato più antico e ricco di storia della città, messo a disposizione dagli eredi del dottore Ugo Marasco, la Signora Eleonora De Medici ed i figli Angela e Pierluigi Marasco. Ottima l’organizzazione, curata dalla Pro Loco di Soveria Mannelli, con in testa il presidente Antonio Ferrante, collaborato dai soci Antonio Abbruzzese, Bruno Villella, Giacomo Carino, Andrea Astorino e Vincenzo Perri.

Il sindaco di Soveria Mannelli, Leonardo Sirianni, già responsabile del reparto di pediatria dell’ospedale cittadino, e Giuseppe Gabriele, primario di medicina nello stesso nosocomio, hanno tracciato un circostanziato excursus sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica, patologia degenerativa per la quale non esiste ancora terapia ed alla cui soluzione Elly Irukandji vorrebbe contribuire, devolvendo l’intero ricavato della vendita di Resalio all’Aisla, associazione benefica presieduta dall’ex calciatore Massimo Mauro che sostiene ed assiste quanti vengono colpiti in maniera inesorabile da questo morbo.

L’incontro è stato moderato da Mariarita Albanese, talentuosa attrice del Teatro di Calabria «Aroldo Tieri», splendida realtà a cui si deve l’ambizioso ma realistico progetto di riproporre la magnificenza comunicativa delle tragedie greche a Catanzaro.

«Resalio è una storia intensa», ha detto Albanese «un’opera prima commovente ed originale. La Calabria è conosciuta a livello letterario per una narrativa matura, che racconta la nostra Terra rifacendosi a tematiche prevalentemente negative. Il pregio di questo libro è che apre una finestra inedita sulla Calabria di oggi e sui giovani che la vivono. Elly, scrivendola, ha dato vita ad una delle opere prime più belle ed interessanti di questo ultimo anno».

L’evento culturale si è concluso con il commento dell’autrice alla sua prima esperienza letteraria ma che, assicurano accreditati addetti ai lavori, pare sia dotata di una naturale predisposizione alla scrittura oltre che di un inconfondibile tratto stilistico.

«La storia che ho voluto raccontare», ha precisato Irukandji «non è costruita intorno alla SLA, ma è la vita di una persona stravolta da questa malattia. Morgana, la protagonista, fallisce in tante occasioni ma sempre risale sulla barca capovolta; sono convinta che perché arrivi un momento migliore è sempre necessario affrontare la tempesta. Sono bravi coloro i quali governano una barca in tempesta, molto di più lo sono quelli che, caduti ripetutamente, si rialzano».


Leggi anche...



News
Tim Summer Hits, Onorato: “In 160mila in...

"Con le presenze di oggi crediamo di superare le 160mila persone complessive, quindi una...


News
Aereo in overbooking, che significa e cosa fare: i...

L'ultimo caso - in ordine di tempo - è quello del passeggero del volo Ryanair Bergamo-Palma...


News
L’esperto Benini: “Persone formate e...

"In Italia si può invertire la rotta attraverso forti investimenti dal punto di vista delle...


News
Draghi richiama ancora l’Europa, confronto a...

Le parole di Mario Draghi arrivano dal Monastero di San Jeronimo de Yuste in Estremadura, in...