Croce di legno del Santuario della Verna
3 maggio 2023
Croce di legno del Santuario della Verna

BLOG-le firme di Reportage

TRAMONTI BLOG. «La Verna chiama San Giovanni in Fiore» di Giampiero Scarpino


Quasi uguali come altezza, i luoghi si prestano per discernimento, silenzio, meditazione e preghiera.
Il Santuario della Verna, il luogo dove San Francesco ricevette le stimate, il 16 Settembre 1224. Francesco nato ricco e vissuto nella gioventù da cavaliere dedito alla lussuria, qui riceve un premio unico dal Signore che lo eleva a Santo Stigmatizzato. Lo premia per aver cambiato vita e per la sua totale nuova vita al servizio del Vangelo. ” Seguire il Vangelo alla lettera nel nome di Gesù”.
Grazie a Francesco il mondo è cambiato. Qui stanco, malato, quasi cieco, a 42 anni riceve le stimmate sul monte a 1700 metri di altezza, sotto le rocce sospese che si pensa si siano create con il terremoto del Venerdì del Calvario. Dopo essere transitato anche da Greccio dove Francesco nel 1223 ideo’ il primo presepe del mondo, la Verna chiude questa Catechesi francescana voluta dopo aver ravvicinato la figura di Francesco a quella di Gioacchino da Fiore ed averle “esportate” in Spagna nella Provincia e Diocesi di Cordoba.
1700 metri la Verna, 1400 metri San Giovanni in Fiore e l’altopiano della Sila. Il Crocefisso di San Damiano che accomuna i luoghi e un passa parola che parte dai social e che a breve chiamerà a raccolta anche in Calabria pellegrini provenienti da tutto il mondo. Francesco al primo capitolo detto Capitolo delle Stuoie, il 30 Maggio 1221, si ritrovo’ quasi 5000 persone innamorate del suo esempio.
I primi 5000 francescani provenienti da tutto il mondo. Il capitolo codificò gli obblighi dei frati minori ed elaborò la prima regola non bollata. Chissà che cosa si sta inventando la Provvidenza ed il Crocefisso di San Damiano. Di sicuro nel 2025 ci sarà il Giubileo. Sarà sui teleschermi il film su Gioacchino da Fiore girato in Sila e lo stesso Gioacchino sarà elevato a Beato dopo anni di dubbi e fraintesi. E lo studioso Gioacchino da Fiore in quel della Sila ideo’ le tre “Ere”. La prima del Padre e la avvicinò all’antico Testamento; la seconda del Figlio, il nuovo Testamento; la terza dello Spirito, una profezia su Francesco di Assisi ed una Chiesa nuova. C’è da dire che la profezia si è avverata e da oggi sui social in attesa del l’ufficialità di alcuni eventi riproporro’ due film ed un musical. Partiamo dal Musical ” Chiara di Dio ” con la regia di Carlo Tedeschi. I film: lo storico “Fratello Sole Sorella Luna” di Franco Zeffirelli e “Francesco” di Liliana Cavani. Tre testimonianze da cui appendere tanto.
Giampiero Scarpino


Leggi anche...



News
Forza Italia, il Congresso incorona Tajani:...

"Io ce la metterò tutta, grazie Forza Italia. Ora mandiamo un forte applauso a Silvio...


News
Ucraina, Meloni porta in dote a Kiev accordo su...

Un accordo sulla sicurezza decennale, che spazia dal piano militare a quello umanitario,...


News
Odermatt da record, vince ancora a Palisades e...

Nuova impresa dello sciatore svizzero Marco Odermatt che ha vinto il decimo slalom gigante...


News
Genoa più vicino alla salvezza, 2-0 all’Udinese

Con una vittoria per 2 a 0 sull'Udinese, maturata negli ultimi minuti del primo tempo e mai...